Crisi ucraina, Bevitori (Libera) intervistato da Sputnik News: “La pace deve essere ripristinata al più presto”

(…) Noi rivendichiamo invece la forza di quei Paesi che esercitano una politica di “neutralità attiva”, indicando alle parti come le ragioni di un conflitto dipendono dalla responsabilità di entrambi i contendenti e il lavoro da compiere è quello di scremare le ragioni fittizie da quelle reali. Nel caso in questione il diritto all’autodeterminazione del popolo ucraino e il diritto della Russia di contare su una fascia di protezione territoriale a fini della sua sicurezza, rappresentano le ragioni reali sulle quali va trovato un rapido accordo, utilizzando l’intelligenza e la diplomazia. (…) Ancor più pericolosa la discriminazione nei confronti dei cittadini russi, in tanti sono residenti nella Repubblica di San Marino, e intendiamo non solo difenderli ma far capire che le discriminazioni nei confronti dei popoli hanno portato nella storia le più atroci conseguenze. (…)

Articolo tratto da La Serenissima

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy