CSU. Sciopero generale per fermare la stangata fiscale

SAN MARINO 17 SETTEMBRE 2013 – La CSU proclama lo sciopero generale per martedì 24 settembre. La decisione è arrivata  dopo l’incontro di questa mattina sulla riforma tributaria.  

Il faccia a faccia con il Governo non ha prodotto risultati soddisfacenti sui tre  punti fondamentali presentati dalla CSU:  ripristino della no tax area per i redditi da lavoro dipendente e da pensione;   forte abbassamento della tassazione dei lavoratori dipendenti e dei pensionati,: istituzione di efficaci strumenti di accertamento del reddito da lavoro autonomo e di misure di controllo in grado di mettere fine alla gravissima piaga della elusione/evasione fiscale. 

La  segreteria della CSU nel pomeriggio di oggi ha quindi deciso di proclamare una intera giornata di sciopero per martedì 24 settembre in occasione della seduta consigliare.  

 Nella stessa giornata di oggi la Centrale Sindacale Unitaria inoltrerà un articolato documento in cui delinea tutte le lacune della riforma tributaria  e  avanza concrete proposte di modifica, in grado di costruire un moderno modello fiscale basato sulla trasparenza e l’equità. 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy