Dal notaio di San Marino per eludere il Fisco italiano

Dal notaio sammarinese per eludere il Fisco italiano

Sentenza della Commissione tributaria regionale di Ancona su un caso di un mutuo acceso con banca italiana con atto rogato sul Titano

La vicenda è singolare ed ha visto una pronuncia della Commissione tributaria regionale di Ancona con sentenza dello scorso settembre. Ne ha dato notizia in questi giorni l’organo ufficiale dell’Agenzia delle entrate. Nella sostanza si tratta di un caso nel quale due soggetti contribuenti italiani, per eludere le imposte, avevano pensato con la condivisione della banca finanziatrice, di sbrigare le pratiche per l’accensione di un mutuo presso un notaio sammarinese, così pensando di essere esenti dal pagamento delle tasse in Italia. Che cosa era successo? I soggetti contraenti avevano acceso un mutuo presso una banca italiana. Quest’ultima doveva fungere da sostituto di imposta e versare quanto dovuto al fisco italiano. Ma non lo ha fatto. Così l’Agenzia delle entrate aveva intimato alla banca il pagamento di quanto dovuto e le relative sanzioni. La banca a quel punto aveva impugnato la richiesta del fisco davanti alla Commissione tributaria provinciale (Ctp) di Ancona (…)

Articolo tratto da L’Informazione

Leggi l’intero articolo pubblicato dopo le 21

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy