Dieci anni dalla ratifica della Convenzione ONU per i Diritti delle persone con disabilità

Il 22 Febbraio 2008 San Marino ha ratificato la Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità (CRPD), Il primo trattato internazionale sui diritti umani, a carattere giuridicamente vincolante e di portata globale, che pone l’accessibilità dell’ambiente costruito e dei servizi al centro delle politiche per l’inclusione considerandolo un prerequisito per godere di diritti fondamentali.
La CRPD oltre a vietare le situazioni discriminatorie verso le persone con disabilità, archivia definitivamente l’approccio di tipo “bio-medico“ in favore di criteri “bio-psico-sociali” che risultano essere determinanti affinché le persone con disabilità possano effettivamente godere di tutti i diritti umani su base di eguaglianza rispetto agli altri cittadini.
La Commissione Sammarinese per l’Attuazione della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità, insieme alle Associazioni Attivamente e Papa Giovanni XXVIII e in collaborazione con tutte le Associazioni che si occupano di Disabilità, con il patrocinio delle Segreterie di Stato per la Sanità, per gli Affari Esteri, per il Turismo e Territorio, per l’Istruzione e per il Lavoro intende celebrare questo percorso finora realizzato, grazie anche alla presenza sul nostro territorio nei giorni del 12 e 13 marzo prossimi della Dott.ssa Maria Soledad Cisternas Reyes, nominata dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Gutierrez Inviato Speciale ONU per la Disabilità e l’Accessibilità.

Nella Giornata del 13 marzo alle ore 17,00 presso il Grand Hotel Primavera è prevista una Tavola Rotonda, aperta a tutta la cittadinanza, con il contributo e la presenza della dott.ssa Reyes che analizzerà il concetto di accessibilità nell’ambito della Convenzione ONU, considerata come quella caratteristica che rende uno spazio, un servizio o un prodotto utilizzabili da parte chiunque in modo autonomo, sicuro e confortevole.

Nello specifico la Convenzione ONU tratta con l’intero articolo 9 il tema dell’accessibilità e anche da una lettura complessiva degli altri articoli emerge la centralità di questo tema: gli Stati che aderiscono al trattato devono prendere misure appropriate per assicurare l’accesso all’ambiente fisico, ai trasporti, all’informazione e alla comunicazione. A dieci anni di distanza dall’approvazione della Convenzione ONU, l’auspicio è che questi concetti e le relative raccomandazioni, possano influenzare sempre più concretamente le strategie e le scelte della politica, delle Istituzioni e dei tecnici che si occupano di disabilità.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy