Dopo il ‘Congresso Farsa’ rottura definitiva tra Liberamente San Marino e PS

SAN MARINO. Simone Celli? ‘pizzaiolo’. Il Congresso del PS? ‘Una farsa’. La mozione conclusiva? ‘Sgangherata’. Sono parole durissime quelle di Erik Casali che annuncia, in una nota, come da oggi Liberamente San Marino sia Movimento Autonomo, consumando la rottura definitiva con il Partito Socialista, dopo l’addio di Federico Pedini Amati, “nel rispetto e nel solco dei valori di onestà, giustizia sociale, attenzione ai più deboli, a difesa della collettività, valori calpestati indegnamente dai figuranti apparsi al Teatro Titano, sabato scorso, che dietro la bandiera del socialismo, si nascondono per fare come sempre il proprio comodo a danno dell’intero paese.”  

(…) Incredibile ma vero, nella mozione conclusiva più sgangherata che un politico abbia mai letto, dove si son fatte aperture a sinistra, al centro, a  destra,a tutti, tranne all’ISIS, si osa senza un minimo pudore, mettere al primo posto la questione morale, proprio quella che dovrebbe aver mandato a casa tutti quelli che invece sono andati al congresso,votandosi tra di loro, tutti parenti e amici di merende e di clientelismo. (…)

[Leggi Comunicato]

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy