Earth Day : anche a San Marino un complesso piano di intervento per la salvaguardia dell’ambiente

Si celebra oggi in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Terra: Anche San Marino sta attuando un complesso piano di intervento per la salvaguardia dell’ambiente a vari livelli.
Comunicato della Segreteria di Stato per l’Ambiente

‘Il Segretario di Stato per l’Ambiente, Marino Riccardi, vuole ricordare alla cittadinanza che oggi si celebra l’Earth Day, la giornata mondiale della Terra.
Il Segretario ricorda quel 22 aprile del 1970, quando, rispondendo ad un appello lanciato dal senatore democratico Gaylord Nelson, 20 milioni di cittadini americani si mobilitarono per una grandiosa dimostrazione a favore della salvaguardia dell’ambiente. Da quel giorno per l’appunto il 22 aprile è diventato la Giornata mondiale della Terra. Un evento Internazionale, celebrato in ben 174 paesi del mondo, che ha lo scopo di sensibilizzare il pubblico sui temi della conservazione dell’ambiente in cui viviamo.
Anche San Marino come ha ricordato ieri il Segretario Riccardi, durante la conferenza stampa del Congresso di Stato, sta attuando un complesso piano di intervento per la salvaguardia dell’ambiente a vari livelli: dallo studio delle implicazioni di un’eventuale adesione di San Marino al Protocollo di Kyoto, alla ratifica del Protocollo di Montreal in tema di emissioni di gas serra, al completamento della prima Comunicazione Nazionale sullo stato dell’ambiente, come previsto dalla Convenzione sui Cambiamenti Climatici sottoscritta a Rio de Janeiro nel 1992, alla legge sull’efficienza energetica, per finire, in ordine di tempo, all’ultimo provvedimento sull’inquinamento acustico, approvato ieri dal Congresso di Stato.
Tutti questi interventi sono volti a ricercare il giusto equilibrio tra il cittadino e il suo potere di operare in base alle esigenze dell’ambiente naturale e alle conformità richieste dalle leggi.
Oggi l’economia globale cresce a ritmi vertiginosi e con essa crescono consumi, inquinamento e conseguenti cambiamenti climatici e ambientali. Per questo in ogni politica di sviluppo deve essere ‘sostenibilità’ la parola chiave e, le politiche svolte alla riduzione dei consumi e delle emissioni diventare realmente una priorità per tutti’.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy