Eluana Englaro riposa finalmente in Pace.

Ieri sera alle 20.10 in una clinica di Udine è morta Eluana Englaro.

Sono finite le battaglie e le sofferenze (giuste? sbagliate?) sue e di suo padre Beppino.

Tanta Politica italiana, e tante voci della Chiesa hanno dimostrato senza costrutto, non solo di saper urtare agevolmente la sensibilità e patimenti altrui senza il rispetto del dolore, ma hanno manifestato palesemente la non capacità di comprendere, la necessità di un pacato confronto sulle questioni etiche, e quindi di una Normativa progredita.

Un bailamme mediatico senza freni, senza imbarazzi…il tutto a causa dell’individuo di turno (eo chi per luilei), che ha chiesto di porre fine alla propria oblunga agonizzante, estenuante esistenza.

Auspico sin da ora che una riflessione composta su queste Materie, abbia la meglio sul voler arroccarsi su nette posizioni di parte.

Sarebbe bello e molto più edificante (anche a San Marino), assistere alla stessa agitazione ed allo stesso ansimante interesse, ogni qual volta la persona disabile di turno, spesso in condizioni gravissime, non chieda di morire, ma di Vivere e di vivere una Vita dignitosa, con pieno rispetto e con gli stessi Diritti degli altri.

Mirko Tomassoni

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy