Emissione di titoli di debito pubblico per finanziare opere pubbliche

Emissione di titoli di debito pubblico per 10 milioni di euro destinati al finanziamento di opere pubbliche. 

Collocamento dal 2 al 27 maggio 2016

Con il Decreto Delegato 4 maggio 2016 n.55 è stata disposta, in applicazione dell’articolo 23 della Legge 3 novembre 2015 n. 160, l’emissione di titoli del debito pubblico denominati “Repubblica di San Marino, tasso misto con cap, 31 maggio 2026”, per un importo nominale di €10.000.000,00, destinato al finanziamento di opere pubbliche. Il periodo di collocamento dei titoli del debito pubblico è da lunedì 2 maggio 2016, ore 09.00 alle ore 16,00 di venerdì 27 maggio 2016.

Il collocamento dei titoli del debito pubblico è consentito esclusivamente nel territorio della Repubblica di San Marino ed è aperto al pubblico dei risparmiatori. Il collocamento dei titoli e la raccolta delle sottoscrizioni è affidata agli Istituti bancari Sammarinesi e precisamente: Cassa di Risparmio, Asset Banca, Banca di San Marino, Banca Sammarinese di Investimento. Per tutto il periodo di collocamento  gli Istituti bancari non applicano, a carico dei sottoscrittori, alcun onere o commissione in relazione all’attività di raccolta delle sottoscrizioni. Gli Istituti bancari sammarinesi sono impegnati a gestire un mercato secondario, anche impegnandosi all’acquisto in contropartita diretta, per la negoziazione dei titoli del debito pubblico. Le banche forniranno adeguate informative nei confronti del pubblico in merito alla gestione e al funzionamento dello stesso mercato.

La Banca Centrale della Repubblica di San Marino in qualità di agente pagatore interviene, per conto dell’Ecc.ma Camera, nel regolamento delle operazioni di sottoscrizione, di pagamento delle cedole e di rimborso dei titoli del debito pubblico. Le comunicazioni agli obbligazionisti  e le informazioni riguardanti i titoli del debito pubblico saranno disponibili anche sul sito web  della Segreteria di Stato per le Finanze e Bilancio e sul sito web  della Banca Centrale della Repubblica di San Marino. (www.finanze.sm e  www.bcsm.sm).

Caratteristiche dell’emissione:

– Emittente: Eccellentissima Camera della Repubblica di San Marino;

– Tasso misto, fisso per i primi 2 anni e variabile per i successivi 8 fino alla scadenza, con l’applicazione di un massimo (cap) al tasso variabile riconosciuto, con pagamento periodico di interessi in forma di cedole semestrali posticipate e con rimborso del capitale in un’unica soluzione alla scadenza, ovvero anticipatamente, in caso di esercizio della facoltà di rimborso anticipato totale o parziale da parte dell’Emittente;

– Tasso fisso per le prime cedole semestrali pari al 2% annuo;

– Tasso variabile per le successive cedole semestrali fino alla data di scadenza pari al tasso Euribor 6 mesi (base 360) aumentato di uno spread dell’1,50% su base annua;

– Date pagamento cedole: 31 maggio e 30 novembre di ogni anno di durata dell’emissione o, se non lavorativo, primo giorno lavorativo immediatamente successivo, senza riconoscimento di alcuna maggiorazione di interessi;

– Il tasso corrisposto non sarà inferiore allo 0 e non superiore al 4,50% su base annua;

– Valore nominale del titolo non frazionabile: 1.000,00;

– Numero massimo di titoli: 10.000;

– Durata: 10 anni;

– Data di scadenza: 31 maggio 2026;

– Prezzo di emissione: 100,00 per cento del valore nominale unitario;

– Prezzo di rimborso alla scadenza: 100,00 per cento del valore nominale unitario;

– Prezzo di rimborso anticipato (eventuale): 100,00 per cento del valore nominale rimborsato;

Regime fiscale: gli interessi e gli altri redditi derivanti dai titoli del debito pubblico sono esenti dall’imposta IGR

Comunicato stampa

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy