Ente Cassa di Faetano, Assemblea Annuale

COMUNICATO STAMPA

Assemblea ordinaria dell’Ente Cassa di Faetano

Un’istituzione solida e vitale, radicata nel territorio sammarinese:
nel 2008 sostegno a 170 progetti per oltre 1 milione di euro erogati

Si è svolta Domenica 3 maggio l’Assemblea annuale dell’Ente Cassa di Faetano – la fondazione della Banca di San Marino – che ha raccolto al Centro Congressi Kursaal oltre 160 soci, chiamati ad approvare il bilancio 2008. La relazione del Consiglio di Amministrazione, esposta dal Presidente Fabio Gasperoni, ha affrontato i vari aspetti della vita istituzionale e sociale dell’Ente, dalla quale emergono i tratti di un’istituzione vitale nelle attività e seria nella gestione patrimoniale.

L’attività di erogazione del 2008 si è estesa ai diversi settori statutari per un totale di 1.382.600,00 euro (1.241,779 nel 2007) distribuiti su 170 interventi, mentre una corretta e prudente gestione del patrimonio ha permesso di accantonare fondi per circa 1.000.000,00 di euro.

In particolare le erogazioni si sono concentrate nel settore dello sviluppo economico del territorio (46,29%), in quello dell’arte e della cultura (22,73) ed in quello delle attività sportive e ricreative (11,71%). Infine il 9,9% delle erogazioni è stato destinato alle iniziative per i soci, il 7,11% agli interventi umanitari e religiosi ed il 2,77 all’assistenza sociale. Il bilancio è stato approvato all’unanimità dall’assemblea.

La distribuzione territoriale degli interventi si è concentrata su San Marino, a cui si orienta tutta l’attività dell’Ente, con le sole eccezioni degli interventi umanitari, tra i quali il progetto della Fondazione Solidarietà in Perù per la realizzazione di un centro di cura, il contributo alla costruzione di una scuola a Gericho ed il sostegno alla missione di Padre Marcellino Forcellini in Congo.

Tra gli eventi più importanti che hanno visto il coinvolgimento dell’Ente nel 2008 emergono l’acquisto di alcune opere del Maestro Arnaldo Pomodoro destinate al complesso della Villa Manzoni – progetto prioritario degli anni avvenire dell’Ente -, il concorso Pianistico Internazionale – giunto con crescente successo e qualità alla terza edizione – la riscoperta di alcune importanti pagine della storia sammarinese: la Battaglia di Monte Pulito – un episodio sconosciuto ai più accaduto durante le seconda guerra mondiale – e la scoperta di un affresco del XV secolo emerso sotto il dipinto della Madonna nella chiesa di Serravalle. Con il San Marino Forum, che si avvia alla 3° edizione, l’Ente insieme agli altri partner ha voluto invece mettere a disposizione del paese la competenza di esperti internazionali per affrontare con consapevolezza e creatività il cambiamento che i tempi impongono. Proseguono anche le partnership con il Consorzio San Marino 2000, in particolare al progetto San Marino Conference per lo sviluppo del turismo congressuale in Repubblica, ed al Consorzio Terra di San Marino. Forte il sostegno al vivace ventaglio di attività culturali, ricreative e sportive dei singoli castelli, alle associazioni sammarinesi impegnate in vari ambiti della vita della comunità, ed a progetti di assistenza sociale come Over 60 – un progetto di alfabetizzazione informatica e tecnologica per la terza età – ed altri ancora. Sul fronte dello sport va ricordata la sponsorizzazione della Coppa Latina, competizione internazionale di nuoto svoltasi lo scorso anno proprio a San Marino ed infine l’importante iniziativa “Dalla Terra della Libertà alla Terra Sanata” che ha permesso di collocare nella Basilica dell’Annunciazione di Nazareth una raffigurazione della Madonna della Misericordia di San Marino, rafforzando ulteriormente il legame dell’Ente e di tutta San Marino con la Terra Santa.

L’assemblea è stata anche l’occasione per presentare i progetti che coinvolgono l’Ente in questi mesi: è stata annunciata ufficialmente per il 17 maggio l’inaugurazione della nuova sede sociale, un fatto storico per la fondazione che trasferirà il suo centro operativo nell’edificio della ex scuola elementare di Faetano ristrutturata dal famoso Architetto Paolo Portoghesi e che ospiterà al suo interno anche gli uffici pubblici del Castello; infine la seconda edizione del Premio San Marino, dedicato ai sammarinesi che si sono distinti nel mondo e l’imminente attivazione del nuovo sito internet dell’Ente.

L’ENTE CASSA DI FAETANO IN BREVE


L’Ente Cassa di Faetano è la fondazione della Banca di San Marino Spa.

L’Ente nasce nel 2001 quando la Banca di San Marino, fondata nel 1920 come cooperativa (la Cassa Rurale di Depositi e Prestiti di Faetano), si trasforma in società per azioni. L’Ente diviene proprietario della BSM e ad esso spetta il compito di mantenere vivo il legame con i valori di promozione sociale delle origini, favorendo lo sviluppo del paese, non solamente in termini economici, ma anche identitari e culturali.

Questo impegno si declina in tanti settori della vita di San Marino, sia attraverso il sostegno a progetti nati dalla società civile, sia promuovendo eventi ed iniziative propri, secondo una moderna attuazione del principio di sussidiarietà e nell’ottica di valorizzare al massimo le risorse umane, sociali, culturali del Paese, stabilendo anche sinergie virtuose con le istituzioni.

L’ottimo andamento delle aziende del gruppo BSM (Capogruppo l Banca di San Marino Spa, e la partecipate Leasing Sammarinese e Leasing Sammarinese Italy) ha permesso all’Ente di erogare dal 2002 al 2008 contributi per un totale di 3.700.000,00 euro.

Per informazioni:

Dott. Davide Cavalli, Responsabile Comunicazione ECF

Cell 335 7341492

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy