Federazione Sammarinese Atletica: 14° meeting di primavera

MARTINA PRETELLI SFIORA IL RECORD NAZIONALE SUI 100 METRI
NEL 14° MEETING DI PRIMAVERA, BUONI RISULTATI NEI 100 PER MARIO BRIGIDA (OLIMPUS) E PER LA RIMINESE NICOLETTI NEL PESO
Il maltempo, con freddo e pioggia, ha messo a dura prova gli atleti partecipanti al 14° Meeting di Primavera, svoltosi nel pomeriggio di sabato 30 aprile allo Stadio di Serravalle e valido per le società affiliate e gli atleti sammarinesi o residenti anche come campionati nazionali assoluti su pista.
Nonostante ciò, nell’appuntamento anticipato quest’anno di oltre un mese rispetto alla tradizionale collocazione a inizio giugno, per evitare la concomitanza con i Giochi dei Piccoli Stati d’Europa, non sono comunque mancati risultati interessanti. A cominciare da quello ottenuto dalla sprinter Martina Pretelli, dominatrice dei 100 metri con il tempo di 12”25, a un solo centesimo dal record sammarinese stabilito il 25 aprile a Modena al Trofeo Liberazione (13”06 per la seconda classificata, la reggiana Cristina Sanulli). Portano punti all’Olimpus poi nella stessa gara Francesca Gasperoni, Maria Speranza Biordi e Martina Muraccini, mentre la Track & Field San Marino classifica nelle retrovie Graziella Santini e Stephanie Casali.
Nella corrispondente gara maschile (la più numerosa con 50 iscritti, suddivisi in 7 serie) mette tutti in fila Mario Brigida (Olimpus San Marino) fermando il cronometro a 10”76, anche nel suo caso a 1/100 dal primato personale realizzato al Trofeo Liberazione. Alle sue spalle il compagno di colori Federico Gorrieri (11”20), primo sammarinese davanti al 17enne Santos Nicolas Bollini (6° assoluto con 11”64). Seguono Enrico Morganti, Filippo Gorrieri e Marcello Carattoni, tutti dell’Olimpus.
A un mese esatto dall’appuntamento in Liechtenstein i due nazionali biancazzurri dettano legge nel salto in alto: vince lo junior Eugenio Rossi (Olimpus) che superando l’asticella a 1,95 eguaglia il personale, precedendo il compagno di club Matteo Mosconi (1,90). Figurano in classifica anche Davide Molinari (Gruppo Podistico Amatoriale) e Loris Casali (Track & Field). Successo targato Olimpus anche nel giavellotto dove si impone Giacomo Mancini con 57,19 su Alessandro Sansoni (Edera Forlì) a 57,03, con il bottino del club presieduto da Simona De Luigi arricchito dai piazzamenti di Simone Para (5° con 45,43) e Marco Borbiconi.
I portacolori del sodalizio organizzatore del meeting vanno a segno anche nel getto del peso con il 12,86 di Andrea Mini, che precede Pilade Casali (Track & Field) e Michael Mussoni (Olimpus), e nel salto in lungo con il cubano Amilcar Bonell Mora (6,85 la misura), da quest’anno alla società del Titano. Con il 6,30 giunge terzo e migliore dei sammarinesi il nazionale Luca Maccapani (Track & Field), a precedere il 17enne Tommaso Bernardi (Olimpus, 5,80).
Il miglior risultato tecnico del meeting lo firma la riminese Julaika Nicoletti (Forestale), che nel peso lancia a 15,82, con al secondo posto Anna Mirto dell’Olimpus (7,35), seguita da un terzetto di rappresentanti del Track & Field formato da Evelina Naco, Mona Fistrad Bucci e Patrizia Zonzini.
Completano il quadro dei risultati maschili le affermazioni dello junior Alessandro Ghidoni (Sintofarm Reggio Emilia) con 50”09 nei 400 metri (32 iscritti), dove il migliore dei titani è il giovane Andrea Ercolani Volta (Olimpus, 13° in 55”38), di Andrea Bezzi (Santamonica Misano) nei 1500 in 4’42”12, gara in cui il Gpa piazza dal 3° al 5° posto Johnni Candoli, Massimiliano Toccaceli e William Terenzi. Parlano riminese i 5000 grazie Moreno Martinini (Olimpia Amatori, 16’33”64) con a completare il podio Alberto Mugnaini (Olimpus) e Roberto Giorgetti (Gpa), mentre l’Endas Cesena si aggiudica la staffetta 4×100 dove viene squalificata la nazionale sammarinese (Bollini-Gorrieri-Bucci-Morganti il quartetto) e coglie la piazza d’onore la Track & Field con Costa-Casali-Zangoli-Maccapani (50”89 il tempo).
In campo femminile Veronica Magli (Acquadela Bologna) fa suoi i 400 correndo sotto il minuto in 59”85 (settima Fausta Borghini del Gpa), Elena Borghesi vince i 1500 (4’57”61) ed Elisa Cesari (Esercito) in solitaria i 5000 in 18’14”27 davanti ad Elena Krasnova (Gpa). Nei salti affermazioni dell’allieva Silvia Porcarelli (Self Montanari Gruzza) nell’alto con 1,60 (terza Paola Carinato del Gpa) e nel lungo s’impone Margherita Rossi (Atletica Lugo) che con 5,44 migliora il personale (la prima sammarinese è la veterana Graziella Santini), mentre nel giavellotto c’è il debutto vincente da allieva della vice campionessa italiana cadette 2010 Maria Biserni (Edera Forlì) che realizza un notevole 38,06, terza prestazione regionale all time di categoria con il nuovo giavellotto, precedendo Marika Marzi (Olimpus San Marino). La staffetta rosa infine va alle reggiane della Self Montanari, che si lasciano alle spalle il quartetto dell’Olimpus (Biordi-Gasperoni-Mirto-Pretelli) e quello della Track & Field (Bucci Fistrad-Casadei-Zonzini-Santini).
Per quel che riguarda la classifica per società del campionato sammarinese (premiazione in autunno durante la cena di fine stagione della Federazione) l’Olimpus ha primeggiato sia in campo maschile che femminile, precedendo nel primo caso Gruppo Podistico Amatoriale e Track & Field, che si sono invece scambiate le posizioni nella graduatoria femminile.
Ora l’attenzione si sposta sui campionati sammarinesi su pista giovanili, in programma sabato 7 maggio sempre allo Stadio di Serravalle, in occasione del 16° World Athletics Day, giornata di promozione di questo sport indetta nei cinque continenti dalla Iaaf.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy