Fiera di Sant’Agata Feltria salva grazie alla pioggia, avvistati funghi porcini e ovuli

Fiera salva grazie alla pioggia, avvistati funghi porcini e ovuli. Il sindaco di Sant’Agata Feltria: “Speriamo che continui. Per il tartufo Tuber magnatum Pico l’ideale è il terreno fresco e umido”

CARLA DINI – “Pericolo scampato, le piogge d’agosto salvano funghi e tartufi”. A tirare un respiro di sollievo è l’intera comunità di Sant’Agata Feltria, celebre anche fuori confine per la Fiera nazionale del tartufo bianco. (…)

“L’allarme innescato dall’estate siccitosa è rientrato – afferma il sindaco Goffredo Polidori – non solo perché abbiamo limitato il consumo d’acqua con un’apposita ordinanza, ma soprattutto perché da metà agosto le piogge hanno decretato la svolta”. Piogge che, riconosce, pur causando danni alle strade “per terreni storicamente interessati da frane e smottamenti, permetteranno buoni risultati sia nella raccolta dei funghi che nella ricerca del prezioso tubero”. La stagione torrida, paragonata spesso a quella del 2003, non ha messo i bastoni fra le ruote alla crescita di protagonisti assoluti del turismo gastronomico che, prosegue ancora, non mancheranno nel paniere santagatese. “L’ideale sarebbe che le precipitazioni continuassero, ma – ribadisce il sindaco – per ora sono reputate sufficienti sebbene il Tuber magnatum Pico si sviluppi meglio nei terreni che restano freschi e umidi in tutta la fase dello sviluppo”. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy