Fioccano a Rimini le denunce per tentato furto, guida in stato di ebbrezza e inottemperanza all’ordine di abbandonare il territorio nazionale

Continua senza sosta l’attività di prevenzione e controllo del territorio da parte della Questura di Rimini.

Negli ultimi tre giorni sono stati intensificati i controlli nel centro cittadino, organizzando servizi straordinari di controllo del territorio volti a rafforzare l’attività di prevenzione e repressione dei reati, spiega in una nota la Questura di Rimini. Il servizio ha visto la partecipazione sinergica delle Volanti della Questura, del Reparto Prevenzione Crimine e dell’unità cinofila di Bologna.

Nella giornata di mercoledì l’attività straordinaria di controllo si è concentrata nella zona di Spadarolo e di Rimini Celle.

Giovedì è stata attenzionata la zona della Stazione Centrale e del centro Storico, mentre venerdì l’attività di prevenzione e controllo del territorio si è concentrata nella zona di Miramare e Rimini Sud. In queste zone i controlli saranno intensificati nelle prossime settimane.

Nel pomeriggio di giovedì l’attività di prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti è stata condotta con l’ausilio dell’unità cinofila di Bologna. Volanti e unità cinofila hanno scandagliato i parchi della città da Parco Marecchia a Parco Renzi, passando dall’invaso del Tiberio, Borgo San Giuliano, fermata metromare Kennedy, stazione e parcheggi limitrofi.

Nella notte tra mercoledì e giovedì, durante il normale servizio di controllo del territorio, transitando in viale Melucci, una volante della Polizia ha effettuato controlli ad alcune autovetture in transito: due soggetti albanesi di 38 e 31 anni sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza e per inottemperanza all’ordine del questore di abbandonare il territorio nazionale.

Nel pomeriggio di ieri un altro soggetto, albanese di 23 anni, è stato fermato dopo aver prelevato dagli scaffali della merce per poi pagarne solo una parte. Immediatamente bloccato, è stato denunciato per tentato furto.

L’operazione di controllo straordinario è durata 3 giorni al termine del quale si registrano 296 persone identificate, di cui 116 con precedenti, e 120 veicoli controllati.

Servizi mirati di controllo del territorio continueranno nelle prossime settimane e saranno concentrate nelle zone più critiche della città.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy