Forse 60 le aziende di San Marino nel mirino della Guardia di Finanza di Rimini

Sul Titano si teme che l’offensiva della Guardia di Finanza contro la Repubblica di San Marino non sia limitata alle cinque aziende il cui nome è comparso in un articolo di Il Sole24Ore: Giorgi Casa (mobili), Karnak (cancelleria), Cammax (attrezzi fitness), Wonderfood (prodotti Eukanuba), Teddy con collegata Titanus di San Marino (capi di abbigliamento).
Già Pier Giovanni Terenzi, Presidente dell’Anis, si era posto la domanda: ‘ Che cosa c’è dietro? Perché dobbiamo essere vittime di queste ripetute violenze?‘.

Ora è il Direttore dell’Anis, Carlo Giorgi a sospettare l’esistenza di un progetto contro l’intero sistema economico sammarinese, come si evince da una dichiarazione rilasciata a Francesca Biliotti de Il Corriere di Romagna: ‘Attendiamo l’accordo di cooperazione da anni e intanto continuiamo a leggere cose tipo che le imprese producono solo fatture false: è assurdo. Il rapporto con l’Italia è malato e non si può andare avanti così. Se non siamo in grado di avere relazioni normali significa che c’è qualcosa che non va, alla radice‘.
Questo il commento della Biliotti: ‘A quanto pare, non è solo un problema di quelle aziende nominate dal Sole 24 Ore: si vocifera di almeno una sessantina di casi che starebbero per esplodere, e il Titano torna a tremare sotto l’offensiva delle fiamme gialle‘.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy