Frontalieri. Dopo Ventimiglia si deve aprire una nuova fase di mobilitazione

Oltre un migliaio di persone hanno partecipato alla manifestazione dei ‘Frontalieri IncaZZZati’ svoltasi sabato 21 Settembre a Ventimiglia.

Presente anche una delegazione dell’Associazione Coordinamento Frontalieri di San Marino che,  attraverso un simbolico scambio delle magliette, si è gemellata con i “colleghi” di Ventimiglia tra gli applausi dei presenti.

Ma l’atto non è stato solo simbolico. Già da tempo le varie associazioni di Frontalieri in Italia lavorano assieme alle organizzazioni sindacali e ai politici locali per tutelare i diritti della categoria. Il rinnovo della Franchigia, risultato per nulla scontato, è uno dei tanti risultati ottenuti.

Oggi i tempi sono ancora più difficili e temiamo che lo sforzo di pochi non basti più. Lo diciamo senza mezze parole : LA FRANCHIGIA E’ A RISCHIO perché servono le coperture e chi ci sta aiutando in Parlamento ha bisogno del nostro sostegno.

Per questo motivo la nostra Associazione si muoverà nei prossimi giorni per avviare una nuova fase di mobilitazione nel nostro territorio che possa coinvolgere le categorie sindacali e politiche ma soprattutto TUTTI I LAVORATORI.

Se questo avverrà, il sostegno dei Frontalieri di tutte le parti di Italia sarà certo e ci sono tutti i presupposti per costruire qualcosa di grande.

A partire da Novembre il rinnovo della Franchigia sarà in discussione. DOBBIAMO SCENDERE IN PIAZZA per non perderla.

Prossimamente l’Associazione organizzerà una riunione con i lavoratori. Ci appelliamo a tutti voi per una presenza massiccia. 

 

Associazione Coordinamento Frontalieri Repubblica di San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy