Giochi del Mediterraneo 2022, sono entrate nel vivo le competizioni per San Marino. Myles Amine in semifinale nella lotta

Ad Orano le competizioni sono entrate nel vivo.

Dopo la giornata di ieri, che per la delegazione sammarinese ha visto impegnati i soli atleti delle bocce, oggi hanno esordito anche lotta e tennis, davanti agli Eccellentissimi Capitani Reggenti, Oscar Mina e Paolo Rondelli, e del segretario di Stato per lo Sport, Teodoro Lonfernini, che ripartiranno domani per San Marino.
Iera sera le più alte cariche dello Stato hanno incontrato i vertici del Comitato olimpico nazionale sammarinese e parte della delegazione biancazzurra nel corso di un momento conviviale che è servito a rafforzare la vicinanza delle istituzioni e dell’intero Paese agli atleti.

LOTTA LIBERA

Hanno esordito in contemporanea i fratelli Malik e Myles Amine Mularoni, impegnati rispettivamente nei quarti di finale della categoria 74 kg e agli ottavi della categoria 86 kg.

Per Malik subito un avversario tosto, l’egiziano Amr Hussen, che ha avuto meglio sul lottatore sammarinese per 10–0. Ora per Malik la speranza è che l’egiziano possa arrivare in finale, così da accedere ai ripescaggi.

È già in semifinale, invece, Myles Amine. Il campione europeo in carica ha prima superato 6-1 il francese Akhmed Aibuev e ha poi affrontato ai quarti l’egiziano Badawi, sbrigando la pratica in poco tempo (10-0). Oggi, alle 17:30 (le 18:30 dell’orario italiano), sfiderà l’algerino Benferdjallah per l’accesso alla finale.

TENNIS

Primo turno di tabellone di singolare per Marco De Rossi. Il tennista, nel giorno del suo 25° compleanno, è sceso in campo questa mattina contro l’egiziano Amr Elsayed, cedendo per 6-3 6-4. Un buon match per il sammarinese, che è riuscito a rimanere in partita e attaccato nel punteggio all’avversario, che nei momenti importanti ha però alzato il livello. “Mi è mancata forse un po’ di fiducia, venendo da un mese in cui ho giocato poco a causa di un problema al ginocchio – ha commentato De Rossi a fine partita -. Il campo non era ottimale, ma le condizioni sono uguali per tutti, contano poco. Nel primo set ho preso un break per un errore a mio avviso arbitrale, che ha compromesso il risultato. Nel secondo set sono partito bene, ho avuto anche una chance di break, che non sono riuscito a sfruttare. Quello che mi è mancato è il ritmo partita. Nei momenti importanti non sono riuscito ad alzare il livello”.

BOCCE

Mattinata dedicata agli incontri individuali per gli atleti della raffa Stella Paoletti e Enrico Dall’Olmo. La Paoletti, che nel primo incontro della poule aveva affrontato e battuto, nel tardo pomeriggio di ieri, la francese Tahraoui (12-9), in mattinata ha vinto anche control l’atleta di casa algerina (12-8) e accede alle semifinali di domani. Dall’Olmo ha invece perso 8-5 contro il turco Emen, ma ha vinto a tavolino il terzo incontro della poule chiudendo in seconda posizione e accedendo a sua volta alle semifinali di domani. Entrambi si erano qualificati ieri alle semifinali anche nei doppi, insieme ad Anna Maria Ciucci e Jacopo Dall’Olmo.

TENNISTAVOLO

Primi incontri, domani, per Federico Giardi nel torneo singolare di tennistavolo. Il biancazzurro, inserito nel girone F, debutterà domani mattina contro l’italiano Stoyanov e nel pomeriggio dovrà poi vedersela con il kosovaro Karabaxhak e il francese Rambert.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy