Giovanni Allevi in Evolution Tour

Venerdì 27 febbraio, all’interno della Stagione Teatrale 2008/2009 della Repubblica di San Marino, un attesissimo appuntamento che ha già registrato il “tutto esaurito”: Giovanni Allevi, porterà sul palcoscenico del Teatro Nuovo di Dogana il suo “Evolution Tour”, esibendosi con l’Orchestra Sinfonica della Repubblica di San Marino diretta dal M°Kawka.
Il concerto, realizzato grazie alla collaborazione tra l’ufficio Attività Sociali e Culturali e L’Istituto Musicale sammarinese, vede in programma brani tratti dall’ultimo lavoro del celebre musicista le cui composizioni squisitamente per pianoforte ora si ampliano delle sonorità create per orchestra sinfonica.
“In un preciso istante, la musica che bussa alla mia testa, ha iniziato ad assumere le forme ed i timbri di una orchestra sinfonica, ed io, che a lei devo una dedizione assoluta, l’ho fedelmente riportata su una partitura, così come essa si presentava, senza alcuna possibilità di scelta….” Così lo Stesso Allevi si esprime riguardo all’approccio alla nuova impresa che ha prodotto le composizioni che compongono l’ultimo lavoro, Evolution. Dopo la suite per Orchestra Angelo Ribelle, Allevi si esibirà in alcuni assoli di pianoforte (tra i quali i famosissimi Downtown e Back to life), per concludere con brani per pianoforte ed orchestra. Come richiesto dallo stesso Allevi, aprirà invece la serata un brano di musica classica (Primo movimento dal divertimento per archi di Bartok) scelto appositamente dal Mestro Kawka.
Giovanni Allevi, che definisce la propria musica “nuova musica classica contemporanea, che attraverso strumenti della tradizione classica, scrittura ed organico sinfonico, coglie il senso di un sentire odierno, fresco ed inedito” è, oggi considerato uno dei maggiori compositori puri dall’attuale panorama internazionale.
Oltre ad essere diplomato col massimo dei voti sia in Pianoforte al Conservatorio F. Morlacchi di Perugia che in Composizione al conservatorio G. Verdi di Milano, è laureato con lode in filosofia. Figlio di musicisti, inizia fin da bambino ad appassionarsi alla musica classica; giovanissimo si diploma e inizia un’intensa attività di concertista, cui gradualmente, sostenuto dall’entusiasmo dei fans, affianca quella di compositore, inframezzando le esecuzioni dei brani dei grandi autori classici con le proprie composizioni. Personaggio assolutamente unico, ricco di talento e di capacità musicali oltre che dotato di grande poliedricità e possessore di grandissima forza comunicativa, è diventato un fenomeno sociale grazie alla grande seguito tra i più giovani. Lorenzo Cherubini, è stato il primo a riconoscere queste indubbie doti ed a provocare il contatto diretto del giovane compositore – pianista con le grandi platee dei grandi concerti pop (fu il front man nella turnée di Jovanotti nel 1997). Nello stesso anno, Allevi incide il suo primo album solo per pianoforte, Tredici dita. Da allora è un susseguirsi di successi, che lo portano che a pubblicare altri 5 album e ad esibirsi in contesti internazionali ottenendo riconoscimenti ed entusiasmo sia dal pubblico che da “esperti del settore”. Per il suo impegno intellettuale nel ridefinire i confini di una nuova musica classica di matrice italiana ed europea, ha ricevuto attestazioni di stima da parte del Presidente della Repubblica Italiana ed è stato protagonista a Palazzo Madama del tradizionale Concerto di Natale in Senato, mentre durante le Olimpiadi di Pechino si è esibito accompagnato dalla China Philarmonic Orchestra.
Oggi, con Allevi la figura di compositore di musica pura torna ad avere un ruolo socialmente riconosciuto nel proprio tempo.

Per informazioni : biglietteria teatro nuovo tel. 0549 88 5515
Ufficio stampa -Ufficio attività sociali e culturali Tel 0549 882544 – ufficiostampa.uasc@pa.sm

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy