Giovedì sortita di Gatti (Finanze) a Roma

Il temuto collasso del sistema bancario e finanziario (dodici banche
e cinquantotto finanziarie) della Repubblica di San Marino con l’entrata in vigore dell’ultima circolare di Banca d’Italia che obbliga gli istituti italiani a considerare i soggetti sammarinesi come residenti in Paese extra Unione Europea, non c’è stato.
Di certo continua frenetica l’attività di adeguamento di tipo tecnico a San Marino non solo all’interno del sistema finanziario, ma più in generale in tutto il comparto economico con continue riunioni fra politici, tecnici, rappresentanti delle associazioni, eccetera.

Per cercare di accelerare al massimo la risoluzione del contenzioso fra l’Italia e San Marino, giovedì visita lampo a Roma del Segretario di Stato alle Finanze Gabriele Gatti
Nulla trapela sull’accaduto, a partire di che tipo di incontro c’è stato e da chi è stato ricevuto.
Il governo mantiene sulla vicenda banche la linea del silenzio e l’impegno a riferire a porte chiuse nella seduta parlamentare
‘ prossima (La Voce di Romagna-San Marino).

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy