Giro di vite contro le contraffazioni e la riqualificazione del commercio

COMMERCIO: GIRO DI VITE CONTRO L’ABUSIVISMO

Più controlli per le attività commerciali del centro storico. A chiederlo, in aderenza alle norme di legge in vigore, sono i Segretari di Stato per l’Industria e il Commercio, il Turismo e il Territorio – Tito Masi, Antonello Bacciocchi e Marino Riccardi – che, in accordo con le associazioni di categoria Usc, Osla e Usot, hanno inviato in questi giorni una lettera ai comandi di Polizia Civile e Gendarmeria, e alle direzioni di Ufficio Industria e Urbanistica, per sollecitare la ripresa tempestiva dei controlli e del loro intervento di vigilanza. Nel mirino tutte le attività che frenano il processo di riqualificazione commerciale del cuore turistico della Repubblica attraverso l’occupazione non autorizzata del suolo pubblico, la vendita di merce contraffatta, di alcolici e armi ai minorenni. Ma anche guide turistiche non autorizzate e commercianti che praticano la “petulanza”, cioè che si fanno pubblicità con insistenza nei confronti dei turisti di passaggio. In particolare, in materia di merce contraffatta e di vendita di alcolici e armi, i controlli verranno effettuati su tutto il territorio sammarinese, non solo nelle vie del centro. I Segretari di Stato raccomandano infine alle autorità di vigilanza di procedere con una certa cautela nei giorni di maggiore affluenza turistica. L’elemento più significativo di questo intervento è che, d’ora in poi, i controlli avverranno con continuità, in maniera sistematica.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy