HISTORIC SAN MARINO RALLY DEFINITE LE PROVE SPECIALI

Historic San Marino Rally. Correre sulle strade bianche del Rally di San Marino con una delle protagoniste del passato. Non c’è forse modo più romantico per celebrare i 40 anni della corsa sammarinese. È l’occasione migliore per rispolverare le auto che hanno fatto la storia del passato,  e affrontare due giorni di battaglie su sterrato nei luoghi divenuti “mitici” nella corsa della Repubblica del Titano. Una sfida nella sfida quella delle vetture storiche che riaccendono passioni che bruciano ancora. È una storia ricca quella che si porta dietro il San Marino e va letta anche sotto l’ottica di un filo di emozioni che non si è mai spezzato..
 
Historic San Marino Rally, il percorso. Fa parte del FIA Historic Rally Championship, un campionato formato da rally autentiche icone della specialità come Sanremo, Acropoli, Ypres, Isola d’Elba, Alpi Orientali e Costa Brava. Le vecchie signore faranno da apripista alle sorelle più giovani, e il percorso totale sarà di circa 555 km di cui 167 in 11 prove speciali. La prima tappa venerdì 6 luglio prevede 5 prove speciali (Sestino e Mercatello da ripetere due volte e San Marino), quattro su sterrato e una, l’ultima della giornata,in notturna su asfalto, inedita, molto spettacolare all’interno della Repubblica, con arrivo nel  centro storico sammarinese. per un totale di circa 93 km. La seconda tappa, sabato 7 luglio, prevede 6 prove speciali (Montebenedetto, Rofelle e Sant’Agata Feltria da ripetere due volte), tutte su sterrato, per un totale di 74 km.
Sabato sarà, inoltre, effettuato un riordino nell’affascinante centro storico di Sant’Agata Feltria, dove tutti i concorrenti rimarranno fermi un’ora e mezza; qui tutti gli appassionati potranno vedere da vicino i piloti e le auto che hanno fatto e continuano a fare la storia del rally.
 
Tiziano Siviero, navigatore del due volte campione del mondo Miki Biasion, ha commentato così: “Sono state fatte ottime scelte e grandi sforzi dall’organizzazione che ha voluto festeggiare il 40° anniversario con un ritorno all’antico. Sono state Infatti recuperate le prove più belle e difficili, quelle che hanno contribuito a fare la storia del rally di San Marino, quelle della zona di Mercatello sul Metauro, di Sant’Angelo in Vado. Il fondo è in eccellenti condizioni, ben preparato. Il percorso ha un ritmo veramente sostenuto, da gara importante. La parte più impegnativa è forse quella della zona di Borgo Pace perché ci sono tratti difficili da interpretare. Centrato l’obiettivo di dare al 40° anniversario del San Marino rally lo stile del San Marino del passato.”
 
 
Le iscrizioni sono aperte fino a giovedì 28 giugno. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy