I calciatori della FEDERAZIONE SAMMARINESE SPORT SPORT SPECIALI questa settimana a LA SPEZIA

I calciatori della FEDERAZIONE SPORT SPORT SPECIALI questa settimana a LA SPEZIA
Questa mattina (27 aprile) la squadra di calcetto della Federazione Sammarinese Sport Speciali è partita alla volta di La Spezia dove questa settimana parteciperanno al torneo organizzato in occasione dell’European Football Week.
La delegazione che, come al solito cercherà di strappare un’ottimo risultato è composta da:
Filippo Santini, Luigi Bartolini, Antonio Guerra, Jonathan Pescatore, Filippo Bacciocchi, Fabio Santi, Gianni Sunseri e Daniele Sulseri, i nostri campioni sono accompagnati dai dirigenti federali: Gianni Ragini e Bruno Muccioli, dall’allenatore Alberto Casali e dal partner Enrico Gualandra.
Ogni anno Special Olympics organizza appunto, la European Football Week, settimana interamente dedicata al calcio che si tiene in contemporanea in 50 Paesi europei e coinvolge 50.000 Atleti. In Italia dal 25 aprile al 3 maggio in varie regioni, verranno organizzati tornei e percorsi per l’avviamento al calcio, coinvolgendo circa 3900 Atleti delle scuole e dei Team Special Olympics Italia. Protagonista della European Football Week sarà l’Unified Sports, attraverso il quale si mira a motivare i giovani con e senza disabilità intellettiva a superare le barriere, instaurare nuove amicizie e a permettere la creazione di una società più aperta ed accogliente. Il gioco del calcio unificato prevede la presenza di squadre composte da tre atleti con disabilità e due atleti partner. Il progetto calcio unificato in ambito scolastico si propone di perseguire molteplici scopi attraverso l’utilizzazione di un’attività sportiva tra le più appassionanti e più facilmente praticate sia da giovani che adulti, quale è il calcio: incentivazione di una maggiore attenzione, conoscenza e comprensione delle persone diversamente abili da parte del corpo docente e degli studenti, accrescimento qualitativo dell’attività motoria quale metodo strumentale più idoneo per poter conseguire soddisfacenti risultati, affermazione dell’autonomia, dell’autodeterminazione e dell’autostima della persona con disabilità per il miglioramento della qualità della propria condizione di vita.
Un grande IN BOCCA AL LUPO!!!!

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy