I giovani di Ap replicano ad Ernesto Benedettini

I giovani di Ap non ci stanno e rispondono alle critiche di Ernesto Benedettini comparse recentemente sulla stampa. Dopo una serie di accuse sulle malefatte della Dc durante la gestione del potere (in tandem con qualche attuale alleato di governo di Ap), il comunicato conclude … Costoro, come gli altri protagonisti di queste degenerazioni, non possono essere i nuovi maestri: piuttosto che dare lezioni di buona amministrazione della cosa pubblica, dovrebbero avere il buon senso di fare ammenda e vergognarsi, chiedendo scusa al paese e lasciando che altri possano cercare di riparare ai danni che loro hanno fatto ….

I giovani dicono: il ruolo di governo richiede , a volte di accettare anche dei compromessi in nome di un superiore obiettivo. Si ricorda che in un paese civile, chiunque abbia un posto di responsabilità nella cosa pubblica, non può e non deve (se ha veramente a cuore il proprio Paese e la propria onorabilità) scendere mai a compromessi sul piano della moralità.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy