‘I giovani di San Marino la smettano di piangersi addosso’, Alberto Selva (Ap)

Durante la seduta del Consiglio Grande e Generale di ieri il Consigliere di Ap, Alberto Selva, si è lasciato andare ad alcune considerazioni sui giovani sammarinesi che richiamano quelle fatte poco tempo fa da Angela Venturini che sollevarono un polverone di polemiche.

Alberto Selva, Ap: “Uno dei primi aspetti della firma è che tutti
smetteremo di chiedere se da Roma ci sono notizie. Questo è per
sottolineare la grandissima importanza che ha la firma di questi
accordi. La politica in questo momento consegna uno strumento al Paese,
ma se non viene utilizzato al meglio rimane lettera morta. Chi sono
questi altri che devono applicare la convenzione? Non certamente la
politica, che è riuscita a ottenere la firma. Può accompagnare nella
lettura e nell’interpretazione, ma sono gli altri a dover intervenire.
Finalmente ci sono una serie di norme che ci dicono cosa si può fare e
cosa non si può fare. Gli operatori economici, gli imprenditori, le
banche, i liberi professionisti ora hanno la palla, sono loro che oggi
devono giocare la partita.
I giovani devono smetterla di lamentarsi,
piangersi addosso è uno sport molto praticato in questo Paese.
Mettetevi di buona lena e conquistatevi gli spazi che vi sono più
consoni.
Voglio concludere leggendo come segnale positivo la firma di
questi accordi, è la fine di un incubo. Finalmente c’è un
riconoscimento di quanto la Repubblica di San Marino ha fatto in questi
anni sulla strada della trasparenza, della compliance internazionale.
Questo deve essere l’inizio di una strada che deve essere di non
ritorno. Siamo riusciti a tirare fuori delle buonissime energie.
Guardiamo avanti con fiducia, certi che l’impegno non dovrà mancare”.

Vedi resoconto Agenzia Dire-Torre1

 


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy