I TRE ATTI COMICI DEL PICCOLO TEATRO ‘ARNALDO MARTELLI’ A BORGO MAGGIORE

Piccolo Teatro “Arnaldo Martelli”

COMUNICATO STAMPA

La “fiola” arriva al Teatro Concordia!!
I TRE ATTI COMICI DEL PICCOLO TEATRO “ARNALDO MARTELLI” APPRONDANO VENERDÌ SERA A BORGO MAGGIORE

Il Piccolo Teatro Arnaldo Martelli torna a Borgo Maggiore con la commedia dialettale, dopo che l’anno scorso era stata costretto a saltare il consueto appuntamento borghigiano a causa di un disguido d’ufficio nella prenotazione del Teatro.
Dopo aver sbancato il botteghino del Teatro Titano di Città, andato esaurito in ogni ordine di posti sia con la “prima” del 5 febbraio che con la replica della domenica successiva, i simpatici attori dello storico gruppo sammarinese ripropongono venerdì 13 febbraio alle ore 21 “Una fiola da maridè”, tre atti comici di Stefano Palmucci.
I biglietti, al prezzo intero di 12 Euro e ridotto di 9 Euro, saranno disponibili a partire dalle ore 16.30 in poi presso il botteghino del Teatro Concordia di Borgo Maggiore. I commenti particolarmente lusinghieri, quando non addirittura entusiasitici, del pubblico che ha già assistito alla commedia fanno facilmente presagire una caccia al biglietto selvaggia e senza esclusione di colpi. Invitiamo quindi i numerosi appassionati borghigiani a premunirsi per tempo e ad organizzarsi di conseguenza.
Ricordiamo comunque che è prevista una ultima replica per il sabato successivo, 21 febbraio, presso il teatro Nuovo di Dogana (con nuovo impianto microfonico) la cui capienza permetterà di appagare tutti gli interessati. La relativa prevendita inizierà presso il botteghino dello stesso Teatro dalle ore 16,30 del giorno stesso.
La storia, completamente inventata sia nei personaggi che nelle circostanze, è ambientata nella Montegiardino degli anni 50, dove la bella Agnese Farloni, virtuosa e contesissima figlia di Sebastiano e Lucia, sceglie come marito il goffo ed imbranato Pancrazio Persigatti. La madre di Pancrazio, Emma, non può che compiacersi della scelta della giovine, non scorgendo le ben evidenti magagne di bellezza e comprendonio del figlio. Ma alcuni segnali non possono non lasciarla perplessa, in particolare la nascita del nipote, troppo prematura e senza alcuna somiglianza tra padre e figlio. La vicenda coinvolge quindi una miriade di comici e bizzarri personaggi: il dott. Fiaschetta, in avanzato helzeimer e ubriacone indefesso; don Sisto Alimena, il prete che mena; Toni il contadino, dalle scarpe grosse ed il cervello troppo fino; Mariola la comare ed il galante cavalier Tremonti. Il colpo di scena finale svelerà l’arcano, sovvertendo ogni indebita supposizione e consentendo all’Amore di poter finalmente trionfare.
Gli interpreti sono dieci: Stefano Palmucci (Sebastiano Farloni), Eugenia Sammarini (la moglie Lucia), Lucia Cecchetti (la bella Agnese), Ivana Mariotti, (Emma Persigatti), Paolo Crocenzi (Pancrazio), Mauro Della Pasqua, (Don Sisto Alimena) Giuseppe Gianni (Toni e cuntadein), Marco Schiavi (il dott. Fiaschetta), Alida Casadei (la comare) e Marino Campanelli (il Cav. Tremonti).
San Marino, 11 febbraio 2009/1708 d.F.R.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy