Il coraggio degli impuniti! Liberamente San Marino. Erik Casali

Terminato il Congresso Farsa degli avanzi malconci del Partito Socialista, convocato per liberarsi degli oppositori ad un modo di fare, che nulla aveva ed ha che vedere con il ruolo di opposizione e ancor meno con l’interesse supremo del paese, con relativo stupore, ho appreso dai media l’elezione a Segretario del Partito Socialista di colui che c’era anche prima, di una delle stesse persone che erano presenti nei video della vergogna socialista, le stesse persone che erano e sono soci in affari, le medesime che si danno stipendi da  81 mila euro anno, le stesse che si dichiarano a favore della moralità, salvo poi fare tutto l’opposto.

Incredibile ma vero, le dimissioni del segretario ” pizzaiolo” e  la convocazione di un congresso straordinario, avevano a questo punto un solo motivo: sbarazzarsi di chi non la pensa come loro, per togliere di mezzo chi agisce pensando agli altri, anziché  alle proprie ambizioni, al proprio conto in banca, agli interessi di chi vuole continuare il sacco del paese, cercando la strada più breve per andare al Governo, diventando di fatto quella stampella al peggior governo degli ultimi 40 anni. 

Incredibile ma vero, nella mozione conclusiva più sgangherata che un politico abbia mai letto, dove si son fatte aperture a sinistra, al centro, a  destra,a tutti, tranne all’ISIS, si osa senza un minimo pudore, mettere al primo posto la questione morale, proprio quella che dovrebbe aver mandato a casa tutti quelli che invece sono andati al congresso,votandosi tra di loro, tutti parenti e amici di merende e di clientelismo.

A questo punto, visto il percorso inusuale e illegittimo e antidemocratico, che non ha permesso alla Corrente Liberamente San Marino di esprimere il proprio pensiero, di raccogliere consenso sul documento alternativo presentato e che conteneva tutto quello che avrebbe messo in difficoltà i vecchi e i giovani capetti, da oggi, coerentemente con quanto già anticipato dal nostro consigliere Pedini Amati, la corrente Liberamente San Marino,diventa Movimento autonomo, nel rispetto e nel solco dei valori di onestà, giustizia sociale, attenzione ai più deboli, a difesa della collettività, valori calpestati indegnamente dai figuranti apparsi al Teatro Titano, sabato scorso, che dietro la bandiera del socialismo, si nascondono per fare come sempre il proprio comodo a danno dell’intero paese. 

Erik Casali

Liberamente San Marino 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy