Il giorno di San Marino in Vaticano, i Capitani Reggenti ricevuti da Papa Francesco

Il giorno di San Marino in Vaticano, i Capitani Reggenti ricevuti da Papa Francesco
04-09-2013
 
ROMA – La Repubblica di San Marino sbarca in Vaticano. Una giornata densa di colloqui ad altissimo livello quella di oggi che ha visto protagonisti i Capitani reggenti, Antonella Mularoni e Denis Amici, il segretario agli Esteri, Pasquale Valentini, quello al Territorio, Matteo Fiorini, e l’Ambasciatore Sante Canducci. Cominciata con il ‘faccia a faccia’ con il Segretario di Stato, Cardinale Tarcisio Bertone, la giornata della delegazione istituzionale sammarinese è culminata con l’incontro con Papa Francesco.
 Il primo appuntamento con il Cardinale Bertone si è svolto nella splendida Sala dei Trattati, presente il Cardinale Dominique Mamberti, Segretario per i Rapporti con gli Stati. Il momento più emozionante è arrivato verso le 13, quando nella saletta attigua alla sala Paolo VI di Palazzo Nervi è comparso sua Santità Papa Francesco. Dopo gli scatti ufficiali con i Capitani Reggenti (foto Dire), il Papa ha voluto salutare tutta la delegazione di San Marino. Con ognuno ha scambiato un saluto caloroso e qualche parola, mentre ha riservato una carezza ai bambini.
C’è stata poi la cerimonia dello scambio dei regali. Il Santo Padre ha consegnato ai Capitani Reggenti due grandi medaglie in bronzo con in rilievo il progetto iniziale di Piazza San Pietro, che conteneva alcuni elementi poi non realizzati. I Capitani Reggenti hanno consegnato al Papa un piatto d’argento con in rilievo la Repubblica di San Marino e due altri doni molto particolari: un libro testimonianza di un missionario Sammarinese in Giappone; un maglione di lana realizzato da una signora di 78 anni di San Marino che confeziona da sempre “maglioni per i Papi”. Quando ha saputo della visita di oggi non ha esitato ad affidare quello realizzato per Papa Francesco ai Capitani reggenti. Un dono, questo, che ha incuriosito Papa Francesco che lo ha anche toccato: “Molto bello” ha detto, “tutto realizzato a mano” è stato spiegato.
 Durante i cordiali colloqui “è stata espressa soddisfazione per le buone relazioni intercorrenti tra la Santa Sede e la Repubblica di San Marino. Si è, inoltre, constatata la gravissima situazione che interessa l’area mediterranea orientale e si è rilevato che solo l’impegno concorde di tutte le Nazioni può assicurare una soluzione pacifica del conflitto in atto e la sicurezza nell’intera regione. Le due Parti hanno confermato la volontà di continuare la costruttiva collaborazione a livello bilaterale e nel contesto della comunità internazionale”. A quanto si è poi appreso si è parlato anche del nuovo Vescovo atteso dai cittadini di San Marino, argomento ben presente ai vertici del Vaticano e alla cui nomina si sta già provvedendo.

 I rappresentanti delle Istituzioni di San Marino, oggi in Vaticano, hanno anche incontrato il Cardinale Giovanni Bertello, Governatore della Citta’ del Vaticano, gia’ Nunzio apostolico a San Marino: “Ricordo sempre volentieri San Marino- ha detto Bertello-. So che siete ancora senza Vescovo…”. Poi Bertello ha parlato di Papa Francesco, dicendo che sta conquistando tutti con il suo modo di rivolgersi e di interessarsi alle persone e alle storie dei paesi. Nel corso della visita, presente con la delegazione guidata dai Capitani Reggenti Don Ciro Benedettini, vicepresidente della sala Stampa del Vaticano, sammarinese doc. Al termine del colloquio con Papa Francesco, a tutti i partecipanti e’ stato donata una medaglia (agli uomini) e un rosario (alle donne).

L’INTERVISTA A PASQUALE VALENTINI – “Con il Cardinale Bertone abbiamo avuto un incontro molto cordiale” ha detto Pasquale Valentini, Segretario agli Esteri della Repubblica di San Marino, al termine della visita di oggi in Vaticano. “Il Cardinale Bertone ha ricordato la visita di Papa Benedetto XVI a San Marino, una giornata memorabile per il contenuto e per le conseguenze che ha avuto. Da quella giornata eccezionale- ha detto Valentini- è partita un’onda positiva sia all’interno che all’esterno del Paese”. Si è parlato anche di collaborazione… “Sì, non solo bilaterale ma anche multilaterale, in particolare la stretta collaborazione con San Marino sul versante degli organismi internazionali a partire dall’Onu”. Una collaborazione, sottolinea Valentini “che si fa stringente, in un momento come quello che stiamo vivendo, con la situazione della Siria”.  Nel 2013 questo è il terzo incontro della Repubblica di San Marino in Vaticano, una gran considerazione. Valentini sorride: “Siamo oggetto di un privilegio, le circostanze ci hanno aiutato ma c’è anche grande attenzione. Abbiamo portato le esigenze dei sammarinesi di avere presto il nuovo Vescovo, ci è stato detto che si sta provvedendo”. Quanto all’incontro con Papa Francesco, chiude Valentini, “ci onora” ed è stato “ricco di contenuti”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy