Il Governo di San Marino, di fatto, ha dimissionato Zechini

Il Governo  della Repubblica di San Marino, inviando lettere di biasimo sia a Riccio che a Zechini, di fatto ha dimissionato quest’ultimo, come si era del resto intuito, specie dopo l’uscita del Segretario di Stato Gianmarco Marcucci

La conferma, indiretta,  viene  da quanto scrive David Oddone di L’Informazione di San Marino. 

Titolo: Il Governo la spunta: Zechini verrà richiamato in Italia

Lo sputtanamento al quale sono stati sottoposti i vertici delle forze dell’ordine sammarinesi, avrà strascichi importanti non solo per i diretti interessati, ma anche e soprattutto per l’immagine di San Marino. In particolare Zechini, gode della stima degli alti gradi della polizia di Stato.

Ai vertici italiani della Ps è piaciuto davvero poco il modo in cui a suo tempo parte del governo ha provato a silurare il loro uomo, pare per mettere un appartenente dei carabinieri in orbita Ap. E’ stato ancora meno gradito che il Congresso di Stato abbia proceduto alla nomina di un altro appartenente alla Ps, Riccio, quale coordinatore delle forze di polizia. Ruolo questo non chiaro nemmeno a chi lo ricopre e che ha portato a destabilizzare i vari Corpi.

Se da un punto di vista della gestione della situazione Esteri ed Interni hanno clamorosamente toppato, il richiamo formale, la “letterina” in stile bimbi dell’asilo, ha rappresentato la classica goccia capace di fare traboccare un vaso ormai stracolmo. 

 

Guarda le previsioni meteo di N. Montebelli

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy