Il Mef mantiene San Marino ancora fuori dalla white list italiana

Antonio Fabbri de L’Informazione di San Marino: Antiriciclaggio, provvedimento pubblicato il 5 ottobre sulla Gazzetta ufficiale. Entrano tra i virtuosi Svizzera, Hong Kong e Singapore / Tremonti emette nuovo decreto ma lascia San Marino fuori dalla white list italiana

E’ una valutazione pesante
quella contenuta nel Decreto
dello scorso 28 settembre 2011,
pubblicato sulla Gazzetta ufficiale
del 5 ottobre e firmato dal
ministro Tremonti.
Oltre all’esclusione da questa
lista pesa anche il fatto che vi
siano inclusi soggetti che fino
a ieri erano invece visti con
forte diffidenza. Si trovano così
in lista bianca dalla Svizzera a
Hong Kong, da Singapore ad
Aruba, paradiso fiscale del mare
caraibico. Insomma, San Marino
non è ancora considerato
Paese equivalente dal Mef, che
pure afferma di avere compiuto
le sue valutazioni sulla base
delle informazioni disponibili a
livello internazionale ottenute
da Gruppo d’azione finanziaria
internazionale (Gafi), Banca
mondiale, Fondo monetario.
Proprio quelle sedi nelle quali
gli esponenti di governo hanno
recentemente vantato attestati
di riconoscimento
.

Giuseppe Maria Morganti de La Tribuna Sammarinese: Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha compilato la lista dei Paesi extra Ue considerati coopertivi / White list antiriciclaggio: San Marino resta escluso

Ancora una volta, così
come era già accaduto il
12 agosto 2008
, il Mef non
ha inserito San Marino fra
i Paesi che possono garantire
tale livello di attenzione
sui fenomeni di riciclaggio.
Di fatto il Mef non riconosce
alle banche sammarinesi
la possibilità di
adottare obblighi semplificati
di adeguata verifica.
Ma il messaggio politico è
di certo più forte, poichè indica
come le autorità europee
e quelle italiane decidono
di considerare uniformi
agli standard Paesi come
Hong Kong, Singapore
e la Svizzera, e i territori
d’Oltremare francesi e quelli
delle Antille Olandesi, fino
ad ammettere la trasparenza
finanziaria di Aruba,
non considerando invece gli
sforzi fatti dalla Repubblica
di San Marino. Ora resta
una speranza: la lista europea
è stata redatta a metà
giugno prima della decisione
del Moneyval
. Se, come
confermano fonti di governo,
anche la decisione ormai
prossima dell’Ocse sarà
positiva
, prima l’Europa
e poi il Mef potranno rivedere
le loro decisioni.

 

 


Webcam Nido
del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy