Il neo giudice Fumu ha giurato fedeltà e obbedienza alla «Costituzione della Repubblica» di San Marino

Si è tenuta questa mattina a Palazzo Pubblico la cerimonia di giuramento del presidente Giacomo Fumu, nominato giudice per la Responsabilità Civile dei Magistrati supplente per il grado d’appello.

“Oggi, dunque, avanti agli Ecc.mi Capitani Reggenti, Oscar Mina e Paolo Rondelli, al segretario di Stato per la Giustizia, Massimo Andrea Ugolini, al dirigente del Tribunale, Giovanni Canzio, e agli ospiti convenuti a Palazzo Pubblico, il neo giudice per la Responsabilità Civile dei Magistrati supplente per il grado d’appello, Giacomo Fumu, ha giurato fedeltà e obbedienza alla Costituzione della Repubblica [sic] impegnandosi a svolgere le funzioni demandategli dalla legge con zelo equanime e con tutta rettitudine e ‘sine odio metu vel amore’ nell’interesse supremo della Repubblica”. Lo riporta una nota della Segreteria istituzionale.

Questa ulteriore nomina, che fa seguito alla deliberazione del Consiglio giudiziario del 30 maggio 2022, “va pertanto a integrare l’organico dei giudici per la Responsabilità Civile dei Magistrati”. Fumu “è un magistrato di chiarissima fama e di assoluto prestigio, recentemente collocato a riposo in Italia dopo aver svolto la propria attività per circa 45 anni ed avendo, tra l’altro, ricoperto il ruolo di presidente titolare della sezione quarta penale della Corte di Cassazione”.

Con la prestazione dell’odierno giuramento, “Fumu assume ufficialmente il proprio incarico che avrà durata quinquennale, rinnovabile una sola volta per cinque anni”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy