Il paniere dei prodotti agroalimentari del territorio cresce. Bresaola di San Marino

Giovedì 16 luglio alle ore 18.00 per gli addetti ai lavori e alle 19.30 aperto per tutti i golosi, presso la sede del Consorzio Vini Tipici a Valdragone, si è tenuta la presentazione della “nuova nata” in casa Allevatori Sammarinesi : La Bresaola di San Marino.

La Bresaola di San Marino nasce con la finalità di far conoscere la qualità dei prodotti della cooperativa sammarinese oltre i confini dello Stato proprio grazie ad un prodotto alternativo rispetto alle carni fresche, da sempre sinonimo di qualità e certezza sulla propria provenienza. Infatti come da tradizione della cooperativa, anche la bresaola è prodotta esclusivamente con carni di animali nati, allevati e macellati nella Repubblica di San Marino…ma non solo, gli animali sono anche nutriti solo con alimenti prodotti in Repubblica creando così una filiera completa senza mai lasciare il territorio sammarinese.

Oggi più che mai i consumatori richiedono di essere informati su quello che portano sulle proprie tavole, a causa del fenomeno dilagante della globalizzazione che diffonde incertezza sulla reale provenienza dei cibi che acquistiamo. Questo è uno degli aspetti che differenzia la produzione sammarinese rispetto a tutti gli altri produttori di carni e insaccati: infatti in base alla normativa europea per poter utilizzare una certa denominazione territoriale (ad esempio i famosi IGP) è sufficiente che una parte della lavorazione del prodotto avvenga in quel determinato territorio, senza garanzia alcuna in ordine all’effettiva provenienza delle materie prime. Al contrario gli Allevatori Sammarinesi applicano il Disciplinare di San Marino per potersi fregiare della denominazione “carne bovina pregiata e garantita”: questo comporta che tutta la filiera produttiva, dal primo all’ultimo momento, debba svolgersi interamente in territorio sammarinese; inoltre, grazie alla collaborazione con il Consorzio Terra di San Marino e della BovinMarche, ha implementato un sistema di tracciabilità della carne tra i più avanzati in Europa per informare i consumatori infatti ogni bresaola è certificata e presenta la matricola del lotto, la provenienza, la data di nascita e la data di macellazione dell’animale, nonché il suo allevatore.

Dopo il momento ufficiale della presentazione, con la presenza gli Ecc.mi Capitani Reggenti insieme alle istituzioni: il Segretario di Stato all’Ambiente, Territorio ed Agricoltura e del Segretario di Stato per gli Affari Interni e Giustizia, del presidente e direttore della Cooperativa Allevatori, del presidente del Consorzio Terra di San Marino e dopo il contributo dei tecnici che hanno curato e seguito la realizzazione del nuovo prodotto, la serata è proseguita in allegria, con tanta musica ed assaggi di tutti i prodotti agroalimentari sammarinesi: oltre al gettonatissimo l’olio, il pane e la piadina, il formaggio, il miele e il vino delle cooperative agricole del territorio.

Scheda Tecnica Bresaola

Caratteristiche organolettiche

La particolare miscela di spezie ed aromi naturali abbinata alle specifiche condizioni di maturazione conferisce alla Bresaola di San Marino le sue particolari caratteristiche: un perfetto bilanciamento di sapori che trasmettono sensazioni aromatiche davvero uniche e persistenti, una gradevole consistenza (la fetta presenta una superficie che si può definire quasi “vellutata”) ed una tipica e piacevole scioglievolezza.

Questo è l’insieme di percezioni che il consumatore potrà riconoscere degustando questo prodotto tipico del territorio di San Marino e dalle origini garantite dalla Cooperativa Allevatori.

Caratteristiche nutrizionali

Molto interessante risulta il profilo nutrizionale: si tratta infatti di un salume caratterizzato da un basso tenore di grassi (mediamente 3g/100g di prodotto) ed un elevato tenore di proteine ad alto valore biologico (tra 30 e 35g/100g) contestualmente ad un significativo contenuto di ferro e altri sali minerali e di vitamine (maggiormente rappresentate sono quelle appartenenti al gruppo B).

La bresaola garantisce dunque un importante apporto nutrizionale con poche kcal: peraltro durante la fase di stagionatura si instaurano fenomeni fermentativi ed enzimatici naturali in grado di rendere il prodotto non solo conservabile ed appetibile ma anche digeribile. L’elevata concentrazione proteica a scapito dei grassi in presenza di una buona quota di sali minerali e vitamine spinge molti professionisti della nutrizione ad inserire la bresaola in alcuni particolari regimi dietetici. Grazie alle caratteristiche appena ricordate molto spesso la bresaola viene adottata nella dieta dello sportivo.

Consorzio Terra di San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy