Il Partito Democratico Cristiano Sammarinese condanna l’assassinio di Benazir Bhutto

Repubblica di San Marino. “COMUNICATO STAMPA.
Il PDCS, di fronte ai tragici avvenimenti che stanno sconvolgendo il Pakistan con l’assassinio di Benazir Bhutto e con i disordini che si sono scatenati in tutto il Paese, esprime profondo cordoglio per i familiari delle vittime, ferma condanna per la violenza che ha colpito il Paese a pochi giorni dalle elezioni e forte preoccupazione per le gravi conseguenze che questi fatti possono avere per il difficile cammino verso la democrazia e la pace.

L’assassinio di Benazir Bhutto rende infatti più debole la speranza che sia possibile percorrere una strada verso un Islam moderato, capace di convivere con le regole della democrazia. Così in questo momento, accanto al dolore per la perdita di una grande personalità che aveva accettato di incarnare con estremo coraggio il rischio di dare voce a questa speranza, cresce la paura per il futuro e per l’involuzione che questi eventi possono provocare.

Fondamentale diventa dunque il ruolo e il compito della comunità internazionale per sostenere il Pakistan nel suo cammino verso la conquista di un clima di sicurezza e di pace; in particolare l’Occidente è chiamato a giocare tutta la sua responsabilità affinché, consapevole dei fattori che hanno consentito la convivenza pacifica di culture e di nazioni diverse, diventi punto di riferimento autorevole per la costruzione di autentiche esperienze di dialogo e di rispetto dei diritti umani.

Ufficio Stampa del PDCS

San Marino, 29 dicembre 2007

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy