Il sistema penitenziario di San Marino si allinea agli standard europei

Approvata la riforma carceraria, anche se i detenuti oggi non ci sono. Le norme sono state allineate agli standard europei. L’ultimo regolamento era del 2017

CARLA DINI – Programma rieducativo personalizzato e misure alternative alla detenzione. Il sistema penitenziario del Titano va in linea con gli standard europei. È stata approvata nella seduta consiliare del 27 aprile scorso con 29 voti favorevoli e 12 astenuti tra i banchi dell’opposizione la riforma sull’Ordinamento penitenziario. Per organizzare la vita nel carcere dei Cappuccini, al momento privo di detenuti, resta centrale il rispetto della dignità ma anche un trattamento personalizzato che dia spazio ai rapporti con i parenti e alle proposte per la riabilitazione. In Aula le forze di minoranza hanno espresso il loro dissenso sulla decisione di continuare ad affidare la gestione del carcere alla gendarmeria, proponendo personale non militare ma dotato di una formazione specifica. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy