Il Vescovo di San Marino Montefeltro, Mons. Luigi Negri, ‘Romagnolo dell’anno’

Paolo Facciotto di La Voce di Romagna San Marino: Il Vescovo Luigi Negri  è il Romagnolo dell’anno 2011 / Lottatore per la libertà e la fede / Il 19 giugno ha portato il Papa di nuovo in Romagna e sul Titano, 29 anni dopo Giovanni Paolo II. E ha difeso la Repubblica di San Marino in mezzo alla tempesta

Quanto alla ‘libertà’ sammarinese, Mons. Negri, fra l’altro,  ha detto: “L’ho difesa con la consapevolezza dei limiti della storia più recente di San Marino, che non ho mai rinunciato ad indicare, basterebbe per questo rileggere i miei interventi agli ingressi dei Capitani Reggenti. L’ho difesa perché lo Stato è già un bene, lo Stato è il primo bene comune. Non posso concepire delle autorità istituzionali, a tutti i livelli, che innanzi tutto non si sentano preoccupate e determinate a difendere il buon nome dello Stato. Questo è un valore non negoziabile per coloro che incarnano le istituzioni. Qualsiasi tentativo implicito o esplicito, di far passare qualche altro bene, per esempio gli interessi personali o di gruppo, prima dell’incremento del bene comune che è lo Stato, è un delitto! Un delitto che nei paesi di autentica democrazia viene ancora perseguito. 

Ma ho difeso San Marino anche con la pratica, perché – non lo dico per vanto ma per amore della verità – io solo sono andato a visitare agli arresti domiciliari o in carcere, cittadini sammarinesi implicati in vicende che non conosco fino in fondo, ma che avrebbero dovuto essere sostenuti dall’affezione dei propri concittadini”

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy