Industria e sviluppo: il Segretario di Stato Righi a colloquio con il Ministro greco

“Si è svolto questa mattina in videoconferenza il colloquio tra il Segretario di Stato all’Industria della Repubblica di San Marino Fabio Righi e il Ministro greco per lo Sviluppo e gli Investimenti Adonis Georgiadis”.

Lo rende noto un comunicato stampa. “Inizialmente previsto in presenza presso la sede del Ministero greco, questo primo incontro ha rappresentato l’occasione sia per Righi sia per Georgiadis di conoscersi e darsi appuntamento in un futuro prossimo a San Marino o in Grecia per approfondire i settori più interessanti per entrambi i Paesi e valutare le migliori opportunità di collaborazione sul tema specifico dello sviluppo economico, con particolare riguardo alla digitalizzazione, alle nuove tecnologie e all’attrazione di investimenti.
L’appuntamento si inserisce e colloca all’interno di una nuova politica della Repubblica di San Marino che prevede l’apertura a collaborazioni internazionali con altri Paesi e ha l’obiettivo di avvicinare i due Stati dal punto di vista economico mediante anche la firma di accordi commerciali da siglare tra Ministeri prima, tra camere di commercio poi.
Il Segretario Righi ha inoltre parlato del programma dell’Iniziativa dei Tre Mari, in cui la Grecia è osservatore e nella quale è sua intenzione capire come San Marino può collaborare assieme all’attività in atto. L’Iniziativa dei Tre Mari è un forum di dodici stati in seno all’Unione europea, situati lungo l’asse nord-sud tra i mari Baltico, Adriatico e Nero per lo sviluppo e l’evoluzione di una strategia geopolitica di coesione, integrazione e collaborazione infrastrutturale tra gli Stati Membri dell’Europa orientale e centrale. L’iniziativa mira a stabilire un dialogo regionale cooperativo basato sul concetto dell’Intermarium, sulle varie questioni politico-economiche e strutturali che tangono gli Stati membri associati.
Il Ministro Georgiadis si è detto molto disponibile a collaborare e creare sinergie con San Marino su tutti i temi affrontati.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy