Informazione di San Marino: “Ormai in maggioranza è una lotta tra fazioni che diffidano l’una dell’altra”

ANTONIO FABBRI – Che sia iniziata una settimana di passione politica si percepisce da diversi segnali. Il problema è che, al termine della settimana, non è detto che ci sia una risurrezione politica. Anzi, i rapporti in maggioranza sembrano deteriorarsi di giorno in giorno.

Era iniziata con il Segretario all’Industria Fabio Righi, commissariato in commissione dalla strana coppia Emanuele SantiGian Nicola Berti, con il successivo avallo della Dc.

Per la verità l’asse trasversale Berti-Rete tesse le sue trame da ben prima della formazione del governo, ma adesso le dinamiche in maggioranza paiono palesarsi e ormai è una continua lotta tra fazioni. Nei fatti, comunque, c’è questa nuova uscita del Segretario Federico Pedini Amati, che già aveva tempo fa avvertito gli alleati di Rete di mettere da parte le invasioni di campo, quando avevano iniziato a piantar bandierine con iniziative sul turismo. La storia si ripete e il Segretario di Stato dimostra di mal sopportare questa nuova provocazione e bastona senza mezze parole i retini. In più tra le righe difende anche Righi, il cui progetto 2030 è stato recentemente bersagliato sempre da Rete che lo ha di fatto etichettato come bocciato dall’alleanza governativa.

Insomma, pare che in maggioranza chi può fa cartello, in un clima di diffidenza reciproca dove tutti camminano rasente al muro per non prendersi coltellate alle spalle. Clima che non giova certo alla realizzazione delle riforme. Se questo è lo stato dei rapporti, non c’è dubbio che di dispetti, di qui a breve, se ne vedranno molti altri. Salvo poi che il Segretario Lonfernini, in conferenza stampa del governo, venga a dichiarare che si tratta di normale dialettica e che di spaccature in maggioranza non ce ne sono. Farà un po’ più fatica a dire che si tratta di illazioni delle opposizioni, dato che ormai, dopo le schermaglie con Righi e Motus e dopo le provocazioni a Pedini Amati, lo scontro in maggioranza non si può certo nascondere dietro ai giri di parole.

Articolo tratto da L’informazione di San Marino pubblicato integralmente il giorno dopo 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy