L’indignazione di Giorgetti (Ap) per la ricomparsa a San Marino dei franchi tiratori

Sulla legge per il reperimento velocizzato di cinque giudici per il Tribunale della Repubblica di San Marino si erano espressi favorevolmente, in Consiglio Grande e Generale, entrambe le coalizioni (Riforme e Libertà e Patto per San Marino), i partiti, le singole forze politiche. Stessa unanimità era stata espressa nella Commissione consiliare per gli affari di giustizia. Eppure al momento della votazione ci sono stati
12 voti no.

Ha detto, fra l’altro, Roberto Giorgetti, Capogruppo di Alleanza Popolare, in una intervista a L’Informazione di San Marino: queste situazioni ‘sono sempre esecrabili, soprattutto quando sono in gioco gli interessi generali del Paese. Oltretutto viene a mancare quel rapporto di fiducia e senso di responsabilità con i propri elettori, che non possono sapere come concretamente agisce colui al quale hanno espresso la propria fiducia ….
La stessa situazione si è ripetuta per la legge sui trasferimenti per motivi di salute: unanimità in commissione consiliare, in aula voto segreto chiesto dal Psd con il risultato di circa quattordici contrari. Una situazione sconfortante.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy