L’Informazione di San Marino. Il pacchetto antimafia, Pier Luigi Vigna

L’Informazione di San Marino: Presentato pacchetto normativo per  una direzione sammarinese antimafia / Pier Luigi Vigna: “Queste leggi di muovono sul doppio binario della prevenzione con la confisca dei beni mafiosi e della repressione” / Il procuratore di Bologna Alfonso: “La prima volta che un pentito ha detto che San Marino era nel mirino delle mafie era il 1994” 

“La prima volta che un collaboratore  di giustizia ha detto che  San Marino era negli obiettivi  della criminalità organizzata era il  1994”. Lo ha detto il procuratore  capo di Bologna responsabile della  Direzione distrettuale antimafia  Roberto Alfonso, presente ieri  sera alla trasmissione di SmTv  San Marino. Un dato importante che fa capire come la criminalità  organizzata abbia messo gli  occhi sulla Repubblica da molto  tempo. 

Una trasmissione, condotta dal  direttore Carmen Lasorella, che  ha ripercorso i fatti di mafia recenti  che hanno fatto capire a San  Marino di essere un paese permeabile.  A parlarne e a confrontarsi  sulle contromisure per fronteggiare  le mafie erano presenti anche il  Segretario di Stato alla giustizia  Augusto
Casali
, il già procuratore  antimafia Piero Luigi Vigna,  il presidente della Fondazione  Caponnetto Salvatore Calleri, il  direttore dell’Aif Nicola Veronesi,  il consigliere di Sinistra unita  Ivan Foschi, la presidente della  provincia di Reggio Emilia Sonia  Masini e l’imprenditore sammarinese  Enzo Donald Mularoni.

In  studio anche i ragazzi dell’Itcs  di Casalecchio di Reno autori di  un lavoro a cura di Alessandro Gallo (scrittore già collaboratore  di Saviano) dal titolo “La parola  liberata dalla mafie”. Lorenzo  Diana della Fondazione Caponnetto,  Giacomo Volpinari, membro  dell’associazione S8marino,  e Antonio Fabbri, caporedattore  de l’Informazione di San Marino  coautore assieme al collega David  Oddone del libro “Mafie
a San Marino”
.

 

 

OGGI I GIORNALI PARLANO
DI

Vignette di Ranfo

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy