L’Informazione di San Marino: la ‘smentita’ sul certificato di residenza

Antonio Fabbri di L’Informazione di San Marino titola: La carta di residenza si deve fare. per ora le  impronte digitali saranno prese a campioneCon 60 euro per ogni documento entreranno delle casse statali 407.400 euro         

Carta di residenza, dalla Segreteria  agli Esteri provano ad attenuare  un po’ la portata della norma  che comunque dice a chiare  lettere che gli stranieri residenti  – tra questi pure gli italiani – devono  avere la carta di residenza e  devono di fatto essere schedati. 

Secondo quanto riferito dagli  Esteri alla Rtv il dettato della  norma non sarebbe così tassativo,  insomma, almeno per ora.  In verità dall’Ufficio-Stranieri  della gendarmeria, da noi interpellato,  si rifanno al dettato del  decreto delegato e fanno sapere  che lo straniero residente, italiano  compreso, deve richiederla  questa benedetta carta di residenza,  anche se non è stabilito  un termine per ottemperare e  neanche una sanzione per chi  non ce l’ha.

La legge prevede  anche che vengano prese foto e  impronte digitali dello straniero  residente.

Al momento però non  c’è la dotazione sufficiente per  procedere ai rilievi dattiloscopici  di tutti in tempi ragionevoli. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy