L’Informazione di San Marino, operazione Black Hawks

L’Informazione di San Marino: Usura, presi i “banchieri” della mafia spunta pure la maserati targata Rsm

Continui ed estenuanti appostamenti e pedinamenti. Ma anche interminabili intercettazioni, tutto per arrestare l’altra notte 23 persone accusate a vario titolo e in alcuni casi con l’aggravante del metodo mafioso, di riciclaggio, usura, estorsione, truffa, corruzione, sostituzione di persona, trasferimento fraudolento di valori, associazione a delinquere, furto aggravato e ricettazione. Una valanga di reati emersi nell’operazione Black Hawks, coordinata dal colonnello Marco Menegazzo, comandante del Gico della Guardia di Finanza, che ha permesso anche di sequestrare beni mobili e immobili per un valore di 5 milioni di euro. Le intercettazioni e tutte le tecnologie disponibili sono state utilizzate, ma gli indagati, e in particolare i cugini Facchineri finiti in manette, al telefono non parlavano. Dall’indagine, coordinata dal pm Giuseppe D’ Amico, è emerso anche che i mediatori era spesso le vittime. Infatti, chi agiva per conto della famiglia calabrese dei Facchineri, Orlando Purita e Gianluca Giovannini, erano loro stessi vittime dei componenti della ‘ndrina. Se tardavano nei pagamenti erano botte da orbi. I cugini Facchineri, Vincenzo e Giuseppe, prestavano denaro ai due mediatori con un tasso d’ interesse usurario del 15% al mese. A loro volta, Purita e Giovannini si rifacevano effettuando prestiti a terzi con un tasso del 20% e truffando alcuni imprenditori del settore nautico(…)

ASCOLTA IL GIORNALE RADIO DI

OGGI

OGGI I

GIORNALI PARLANO
DI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette

di Ranfo

Accadde oggi, pillola di
storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy