L’informazione di San Marino. Russo in preda ai fumi dell’alcol: due serate ‘on the rocks’

Antonio Fabbri – L’informazione di San Marino: Finisce in cella di sicurezza il russo col vizio dell’alcool 

SAN MARINO. Sembra ormai diventata una telenovela quella del cittadino russo di 48 anni che nel giorno dell’investitura dei Capitani Reggenti ha prima urtato due auto in città poi ha distrutto altre due auto in sosta alla curca della Grotta a Borgo, oltre alla sua auto presa a noleggio. Notato il suo stato di alterazione psicofisica dovuto all’abuso di alcol, è finito al pronto soccorso da dove, mentre gli prestavano le prime cure è fuggito praticamente seminudo con indosso solo il grembuile sanitario monouso. Salito su un taxi, senza documenti e né vestiti che aveva lasciato all’ospedale, il tassista lo avrebbe accompagnato in gendarmeria. Ma non era finita lì. Nella serata del giorno successivo, il 2 ottobre, una pattuglia della Gendarmeria è intervenuta di nuovo al Pronto Soccorso dove lo stesso cittadino russo, sempre ubriaco, stava dando in escandescenza, causando problemi di ordine pubblico e intralcio alle attività di soccorso dei sanitari, proprio “a causa del proprio stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di bevande alcoliche”, fa sapere la gendarmeria. (…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy