La Rassegna musicale d’Autunno si apre con l’omaggio a Franz Liszt

Bálint Zsoldos
in

“Franz Liszt
(1811 – 1886): l’Arte del pianoforte”

venerdì 21 ottobre ore 21,00 –
Teatro Titano

INGRESSO GRATUITO

Si apre
con  l’omaggio a Franz Liszt, nei
duecento anni dalla nascita, la Rassegna Musicale d’Autunno, ospitando uno degli
astri della musica internazionale: il pianista ungherese Bàlint Zsoldos.

 

L’appuntamento, promosso ed
organizzato in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica d’Ungheria e la Segreteria di Stato per
gli Affari Esteri della Repubblica di San Marino, è il primo di due momenti
dedicati alla figura umana e musicale del grande compositore, una delle figure
più articolate e complesse del XIX secolo. Formatosi fra Vienna e Parigi, nella
capitale francese si dedica allo studio della poesia, filosofia e sociologia
diventando amico di Lamartine, Hugo, Heine e dei musicisti Chopin e Berlioz. La
sua produzione è ampia e spazia dall’opera, all’oratorio, alla musica sacra,
lieder, musica da camera e, ovviamente, alla musica pianistica. Fra il 1839 e
il 1847 Liszt è il pianista più acclamato, pagato e discusso d’Europa. Le sue
composizioni pianistiche sono caratterizzate dal tratto della modernità che si
manifesta con un’assoluta e disinvolta libertà dagli schemi classici, con forme
ampie che si articolano in vigorosi contrasti timbrici, in spettacolari
esibizioni di virtuosismo e di irruenza. Dalla prima raccolta di “Anni di
pellegrinaggio” dedicato alla Svizzera, emerge la sua ricerca virtuosistica ed
innovativa; seguono alcune delle più note parafrasi di Liszt, composizioni che
nascono dalla libera rielaborazione di musiche di altri compositori in una
sorta di improvvisazione acrobatica su un tema dato. Infine un omaggio alla sua
Ungheria e alla sua musica che studiò approfonditamente nel saggio “Degli
zingari e della loro musica” (1859-1881). Il popolo ungherese riconobbe da
subito la grandezza di Liszt  conferendogli il Diploma d’Onore (1867) e
poi nominandolo presidente dell’Accademia statale di musica.

Bàlint Zsoldos. Nato a Budapest  nel 1977, ha iniziato i suoi
studi di piano all’età di 9 anni presso l’Accademia di Musica Ferenc Liszt e si
è diplomato con lode nel 2002. Oltre a numerose apparizioni (tra le quali al
Festival di Primavera di Budapest) ha effettuato recitals per piano solo in
Europa (al Concertgebouw di Amsterdam, alla Sala Rachmaninov di Mosca, al
Mozarteum di Salisburgo, al Festival d’Estate di Santander). Ha suonato sotto
la direzione di importanti direttori come Zoltán Kocsis, Tamás Vásáry, Yuri
Simonov, ed ha arricchito il suo bagaglio musicale con prestigiosi artisti come
Dimitri Bashkirov, Lazar Berman, John Perry e György Sebõk. Nel 2003 e 2004 ha ricevuto il diploma
Annie Fischer dal Governo ungherese. Ha registrato numerosi concerti con la Radio-TV di Stato
ungherese e con l’ORF (Austria). Il suo repertorio copre un ampio raggio di
stili differenti per piano e per musica da camera, dal barocco al
contemporaneo.

Associazione Musicale Camerata del Titano

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy