‘La Svizzera si arrende’. San Marino rimedierà con una legge sulle rogatorie

‘La Svizzera si arrende’ titola oggi la Repubblica.it un pezzo AGI, sul segreto bancario (rivoluzione epocale, notizia bomba secondo new.bluerating.com).

Di fatto secondo la decisione presa ieri (
il venerdì 13 del segreto bancario) dal Consiglio confederale svizzero e diffusa dal Dipartimento federale delle finanze, pare che di qui in avanti lo scambio di informazioni con altri Paesi, da parte della Svizzera non sia più limitato ai casi di materia penale come la frode fiscale (creazione di documenti per celare il reddito) , ma anche ai casi di evasione fiscale (mancata dichiarazione dei redditi alle autorità).

Nel documento fra l’altro compare l’espressione ‘assistenza amministrativa in materia fiscale’, per cui effettivamente si può pensare ad un cambiamento epocale.
Cambiamento che riferito a San Marino dovrebbe portare ad annullare l’escamotage della

depenalizzazione dei reati fiscali e societari

introdotto nel 1996 e che ha prodotto conseguenze disastrosissime nei rapporti con l’Italia, per la ricaduta nella mancata collaborazione giudiziaria con le procure italiane (rogatorie).

San Marino pensa di provvedere con una legge specifica appunto sulle rogatorie.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy