Lavoro: l’Scm ne mette 220 in cassa integrazione

L’industria riminese è alle prese con la crisi. I tre quotidiani oggi riportano la notizia dell’allarme lanciato dalla Cgil sulla difficile situazione lavorativa di tanti dipendenti che oggi si trovano in cassa integrazione.
In particolare, l’SCM ha chiesto la cassa integazione per 220 dipendenti su 400 delle officine di Rimini.
Il sindacato, come riporta il Corriere Romagna, “ha finora sottroscritto ammortizzatori sociali per 437 addetti di piccole aziende che ne occupano 625.”

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy