Lazzari, RETE, Liberamente San Marino sul Polo del lusso: ‘Il futuro affidato ad una roulette russa’

SAN MARINO. “Il Polo del lusso è la roulette russa su cui si gioca il futuro del tessuto commerciale sammarinese”. Così Luca Lazzari, RETE e Liberamente San Marino in una nota congiunta nelal quale tirano le fila dell’incontro avvenuto a Murata giovedì 14 aprile 2016, durante il quale si è affrontato il tema “Polo del lusso: qual è la posta in gioco?”. 

(…) Il governo scommette su un unico, grosso, investitore nella convinzione che possa risolvere la crisi occupazionale ed economica della Repubblica. E a lui si affida a occhi chiusi, senza chiedere garanzie. Gli investitori non hanno neppure fornito un business plan o uno studio in grado di dirci quale sarà l’aumento di flussi di visitatori o quanti sammarinesi si intende assumere nel tempo. Anche il sindacato ha sollevato molte perplessità sulla mancanza di precisi impegni occupazionali,  facendo sorgere il dubbio che l’investimento possa essere funzionale ad altri interessi, che nulla hanno a che fare con la creazione di posti di lavoro. Uno dei rischi è che lo Stato dreni la propria ricchezza verso un unico investitore danneggiando le attività economiche esistenti – circa 1300 solo nel comparto commerciale – per lo più a gestione familiare. Parliamo di 3500 addetti e di una monofase di 51 milioni versata. (…) 

[Leggi Comunicato]

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy