Little Tony, The Rokes e Poeti per l’esordio dell’Istituto della Memoria a San Marino

L’ARTE DI RICORDARE

Little Tony, The Rokes e Poeti per l’esordio dell’Istituto della Memoria a San Marino

All’insegna della musica, della pittura e della poesia nasce nella Repubblica di San Marino l’Istituto della Memoria, un progetto no-profit gestito dall’ASSPIC (Associazione sammarinese per il sostegno delle patologie dell’invecchiamento cerebrale).
Le iniziative in cartellone che verranno presentate il 9 febbraio sono tre.
La prima riguarda l’artista sammarinese Little Tony, che proprio il 9 febbraio compierebbe 76 anni: dalla prossima primavera Palazzo Graziani (centro storico Città di San Marino) ospiterà una strabiliante mostra dedicata a lui e curata dalla figlia Cristiana, dai fratelli Alberto e Enrico Ciacci e da Roberto Valerio, amico del cantante e custode meticoloso di tutti i materiali a lui appartenuti. Un’esposizione mai vista in precedenza con tutti i dischi, le fotografie, i manifesti, le chitarre, i juke-box, ma anche gli oltre 150 abiti di scena e le leggendarie automobili appartenute all’artista. Ci
saranno anche le esibizioni di Cristiana e del suo gruppo Little Tony & Family e un concerto da solista di Enrico Ciacci: va sottolineato che il fratello minore di Tony non è soltanto l’autore di molti brani di successo del cantante ma è altresì uno dei più celebrati chitarristi italiani di tutti i tempi: nell’80% della produzione RCA degli anni Sessanta e Settanta – dai dischi di Paul Anka, Gianni Morandi, Rita Pavone, alle colonne sonore di Ennio Morricone – è proprio Enrico a suonare la chitarra.

Il pittore d’oro dei Rokes

In contemporanea, sempre a Palazzo Graziani, ci sarà anche la mostra dei Preziosi da Parete di Johnny Charlton: si tratta di quadri spettacolari realizzati in foglia d’oro zecchino da questo artista, critico d’arte e perito del tribunale di Roma per la pittura, che è anche stato uno dei musicisti più amati dai giovani degli anni Sessanta. Charlton infatti era il chitarrista dei Rokes, il quartetto inglese che ha venduto in Italia oltre 5 milioni di dischi.

Sia la mostra di Little Tony che quella di Johnny Charlton avranno quale filo conduttore le immagini delle esibizioni del cantante e della band inglese riprodotte a ciclo continuo su monitor e maxischermi: Riderà, Cuore matto, Che colpa abbiamo noi, È la pioggia che va, faranno da motivi di accompagnamento dei rispettivi percorsi espositivi.

Il Censimento dei Poeti
La terza iniziativa è dedicata alla Poesia: la presentazione del Censimento dei poeti sammarinesi di tutti i tempi, con una retrospettiva storica e l’invito a tutta la popolazione – all’interno del Paese e delle comunità all’estero – di frugare nei cassetti e nella memoria individuale e dei propri cari per ritrovare rime e versi, personali o di familiari, compilati nel corso dell’adolescenza o in altri momenti della vita. Una ricognizione selettiva che si trasformerà in un’antologia – con la pubblicazione di una poesia per ciascuno, poeti conosciuti o esordienti – che per la prima volta nella storia di San Marino farà il punto su tale genere di produzione letteraria. L’appuntamento successivo, con la divulgazione della raccolta dei manoscritti inediti, sarà fissato per dicembre: un Natale 2017 all’insegna dell’opera dell’ingegno di tanti sammarinesi poeti noti o occasionali.

L’impegno medico e di assistenza
“Il progetto Istituto della Memoria fa riferimento al deficit prevalente delle malattie dell’invecchiamento cerebrale e si prefigge la realizzazione di iniziative tese a stimolare i ricordi – spiega la dottoressa Chiara Monaldini, neurologa dell’Ospedale di Stato e vicepresidente dell’Associazione – Lo scopo è quello di produrre visibilità attorno all’impegno medico-sanitario di assistenza ai malati e ai loro familiari”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy