L’under 21 scrive la storia. Fsgc

L’UNDER 21 SCRIVE LA STORIA
SAN MARINO (5-4-1):
Benedettini; Proli, Ciambotta, Biordi (15’ st Faetanini), Cesarini, Battistini; Golinucci, Colombini, Tosi, Baizan (26’ st Zavoli); Bernardi. A disp.: A. Manzaroli, Angelini, Francini, Righi, Zonzini. All.: P. Manzaroli.
GALLES (4-4-2):
Ward; Freeman, Fox, Evans, Tancock; Walsh, Burns (39’ st Bodin), Huws (21’ st Ogleby), Isgrove; Cassidy (12’ st Bradshaw), Lawrence. A disp.: Roberts, Ray, Lucas, Hewitt. All.: Williams.
ARBITRO: Jakimovski (Macedonia).
MARCATORE: 22’ Biordi
AMMONITI: Battistini, Biordi, Isgrove, Huws, Freeman, Benedettini, Burns.
 
SERRAVALLE (RSM) – Straordinaria impresa dell’Under 21 di San Marino, che batte il Galles e centra un successo storico. Si tratta infatti della prima vittoria in assoluto di una Nazionale sammarinese in un match ufficiale in Europa. Il merito è di un gruppo coraggioso e granitico, guidato dal CT Manzaroli, che dalla panchina non ha sbagliato nulla, proprio come i suoi ragazzi.
Al 9’ il primo squillo è biancazzurro, ma il tiro da 30 metri di Colombini termina alto anche se non di molto. Lo schema degli ospiti è semplice e ripetitivo: palla lunga per i due esterni Burns a destra e Isgrove a sinistra. San Marino soffre e rischia solo su palla inattiva al 12’, ma sul ponte vincente di Tancock l’arbitro macedone chiama un fallo in attacco piuttosto dubbio che invalida il vantaggio esterno. Su azione il Galles è tutto in un cross di Isgrove con piattone alle stelle di Burns, mentre i biancazzurrini di Manzaroli prendono coraggio e al minuto 22 passano in vantaggio: punizione di Battistini nel cuore dell’area e sul secondo palo sbuca Biordi, che di testa mette dentro, proprio come in Lituania al debutto. Il Galles non reagisce, l’unica occasione ce l’ha al 45’ quando Cassidy spara alto davanti a Benedettini.
Nella ripresa San Marino non regala nulla e il pacchetto arretrato di Manzaroli funziona benissimo. Peccato soltanto che dopo una decina di minuti, dopo un contrasto con Burns, il match-winner Biordi sia costretto a fermarsi per un problema alla caviglia e così, al centro della difesa, tocca a Faetanini. Altro brivido al minuto 25, quando Tosi perde una palla sanguinosa in uscita e Isgrove parte in transizione prima di calciare a botta sicura dal limite, ma il tiro è centrale e Benedettini para senza problemi. Il finale è emozionante, al 34’ gran destro di Bradshaw, ma Benedettini è bravissimo non solo a parare, ma anche ad evitare il tap-in di un avversario trattenendo il pallone tra i guantoni. Altro tentativo al 40’, questa volta di Lawrence, ma Benedettini c’è. Si gioca dentro a una metà campo e al 43’ il colpo di testa di Ogleby sfiora il palo ma non entra. Dopo 4 minuti l’Under 21 scrive la storia.
 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy