Lusso e turismo, San Marino si prepara al nuovo mega-outlet, IlSole24Ore, Celestina Dominelli

Il Sole 24 Ore

Ai nastri di partenza anche la Spac: focus sul lifestyle, si lavora su società target

Lusso e turismo, San Marino si prepara al nuovo mega-outlet

L’imprenditore Borletti: «Puntiamo a raggiungere due milioni di visitatori»

Celestina Dominelli

Ai nastri di partenza anche la Spac: focus sul lifestyle, si lavora su società target
L’ultima mossa, qualche settimana fa, con l’acquisizione di Retail Group che ha consentito a Grandi Stazioni Retail – la società che gestisce gli spazi commerciali e pubblicitari delle 14 principali stazioni ferroviarie italiane e che ha conquistato nel 2016 con la sua azienda Borletti Group, in tandem con Icamap e Antin Infrastructure-, di entrare anche nel mondo del temporary store «in modo da integrare il retail con la comunicazione finalizzata anche al lancio dei prodotti in linea con il nostro percorso di sviluppo».
Ora, però, Maurizio Borletti, presidente di Gs Retail e numero uno di Borletti Group, il cui nome è legato, tra l’altro, al successo di Rinascente, è già pronto per altre sfide, a cominciare dal nuovo mega-outlet “The Market” che aprirà i battenti a San Marino la prossima estate. «Siamo partiti cinque anni fa – spiega Borletti al Sole 24 Ore – e abbiamo puntato su un’area che sta conoscendo una crescita molto interessante, anche sotto il profilo dei flussi turistici, e priva di offerte simili alla nostra». E i numeri sono di tutto rispetto: 150 milioni di euro di investimento per trentamila metri quadri di spazi commerciali, di cui 1200 mq dedicati al food e 120 negozi a regime. «Il ruolo di realtà come questa – chiarisce l’imprenditore – sta cambiando il comportamento delle persone che sempre più spesso si recano in un centro commerciale non necessariamente per fare acquisti ma per trascorrere un pomeriggio o una mezza giornata tra svago e food». E il potenziale, stando alle stime, è enorme. «Ci sono 3 milioni di residenti nella regione, nel raggio di novanta minuti di auto, e sei milioni di turisti, di cui due solo a San Marino grazie all’offerta assai diversificata della zona che è quella della Bassa Romagna – prosegue Borletti -. Pensiamo di arrivare abbastanza rapidamente a 2 milioni di visitatori che è un dato in linea con le statistiche degli altri outlet, fatta eccezione per la Lombardia che ha un potenziale più alto».
Fin qui i piani del nuovo outlet di lusso. L’altra sfida, invece, si chiama Spactiv, la Spac quotata all’Aim (il segmento di Borsa dedicata alle pmi) che Borletti ha promosso con Paolo De Spirt, l’altro fondatore e partner di Borletti Group, e con Gabriele Bavagnoli, fondatore e managing director di Milano Capital. «Nel 2017 quando abbiamo costituito questo veicolo d’investimento tante aziende erano impegnate in un percorso di quotazione – precisa Borletti -. La Spac è un’alternativa alla Borsa molto interessante e garantisce delle certezze, sia in termini di risposta che di tempi relativamente brevi, che l’Ipo non potrà mai dare. Per un’impresa di medie dimensioni, in cui il management e la proprietà coincidono, la quotazione in Borsa può non essere una passeggiata e questo gli imprenditori oggi lo capiscono molto bene. E il problema può essere superato con la Spac».
Spactiv, che ha una dote di 90 milioni, si è data due anni di tempo dal lancio per individuare una società target in cui investire. «Puntiamo ad aziende che abbiano un vero e proprio piano di sviluppo e un team di manager solido, con un valore compreso tra i 100 e i 400 milioni – spiega Borletti -. Il focus è il “lifestyle”, dal food alla moda, dall’health care al wellness. Stiamo guardando diversi dossier che potenzialmente potrebbero concludersi anche in tempi relativamente brevi, entro fine anno. Ma non c’è alcuna garanzia che ciò accada». Perché Borletti non ha fretta e vuole essere certo di individuare il bersaglio giusto. Sapendo che può puntare anche più in alto. «Stiamo valutando altresì operazioni con società significativamente più importanti – conclude – perché veniamo tutti dal private equity e siamo in grado di affiancare alla Spac anche investitori più grandi».

I NUMERI
 
150 milioni, L’investimento
È l’investimento sostenuto per il lancio del nuovo centro “The Market” che aprirà i battenti la prossima estate: 30mila metri quadri di spazi di cui 1200 mq dedicati al food e 120 negozi a regime.
 
90 milioni, La dote della Spac
È l’ammontare raccolto dalla Spac, “Spactiv”, che Borletti ha costituito nel 2017 con De Spirt e Bavagnoli. I vertici stanno valutando diversi dossier su cui poter investire.
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy