Mondaino. La residenza artistica ‘Cio’ che resta del fuoco’ al Teatro Dimora di Mondaino

L’arboreto Teatro Dimora di Mondaino, giunto al suo sedicesimo anno di attività, ospita dall’8 al 13 novembre Ciò che resta del fuoco, residenza creativa per la creazione del nuovo lavoro di Silvia Mai, Enrico Fabris, Enrico Malatesta.

Ciò che resta del fuoco vuole ponderare l’esperienza del tempo: la continuità di qualcosa che in atto o in assenza (di atto) “avviene” e la reciprocità di diversi modi di agire (e di essere) che abitano lo stesso luogo.
 E, appunto, abitare il luogo più che ridisegnarlo ai fini di una scrittura, comprenderlo. Il progetto coinvolge tre persone e tre materie (luce, suono e movimento) che agiscono in uno stesso spazio. Non c’è distinzione tra apparato tecnico ed estetico: ogni azione è visibile e fa parte del costruirsi dell’opera.

Leggi Comunicato, arboreto Teatro Dimora di Mondaino


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy