Mularoni (San Marino, Esteri), dà ragione a Galullo

La tesi sostenuta a più riprese da Roberto Galullo sul blog Guardie o Ladri di IlSole24Ore secondo cui anche a San Marino si è infiltrata la malavita organizzata è sempre parsa debole, anzi sostanzialmente infondata perché non sorretta da vere prove.

Ebbene le prove a Galullo ed ai media italiani e all’universo mondo mediatico le ha fornite ieri Antonella Mularoni, Segretario di Stato per gli Affari Esteri, smentendo il suo predecessore, Fiorenzo
Stolfi
, ed affermando, in Consiglio Grande e Generale, in tutta sicurezza quanto segue: solo gli sprovveduti non hanno capito che c’è un collegamento fra l’eccesso
edilizio
nella Repubblica di San Marino e l’arrivo in Repubblica di capitali di dubbia provenienza, cioè provenienti dalla malavita.

Galullo, fra l’altro, ha continuato a lungo a ironizzare sulla indagine  in materia commissionata  ai primi di novembre 2010 da Augusto Casali, Segretario di Stato alla Giustizia, al Magistrato Dirigente del Tribunale di San Marino. Indagine che, nelle previsioni, doveva essere conclusa  già per i primi di gennaio 2011. Però non se n’è saputo nulla. Di qui Galullo che ora dalla sua ha  anche l’affermazione della Mularoni.

 

Meteo San Marino di N. Montebelli  

Vignette di
Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia sammarinese

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy