Multati i pescatori per draghe idrauliche irregolari: Giancarlo Cevoli, presidente della Cooperativa Lavoratori del Mare, si è incatenato alle sue vongole

E’ la prima volta in 8 anni, da quando è entrata in vigore la legge, che i pescatori di vongole vengono controllate: la capitaneria di porto ieri ha trovato le draghe pesanti il doppio del lecito. La notizia viene riportata dai quotidiani locali, ed in particolare si pone l’accento sulla reazione di Giancarlo Cevoli, presidente della Cooperativa Lavoratori del Mare, che si è incatenato per protesta al suo pescato, gettando la chiave del lucchetto nel canale.
Tre i verbali amministrativi effettuati dalla capitaneria di porto, con relativi sequestri, per un totale di 6mila euro di multa e 650 chilogrammi di vongole.
Cevoli ha chiesto 48 ore per mettersi a posto: sono vent’anni che lavoriamo con queste draghe, pertanto o non hanno applicato le regole prima o si sono sbagliati per fare controlli con un attrezzo non omologato.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy