‘NATI IL 4 LUGLIO’

Un anno fa nascevano gli EuroPopolari per San Marino
Venerdì 4 luglio festeggiano con un assemblea pubblica il percorso di questa giovane forza politica

Abbiamo chiesto al Consigliere Nicola Selva responsabile del programma degli EuroPopolari quali sono le prospettive di questo nuovo movimento politico.

Consigliere Selva perché sono nati gli EuroPopolari?
E’ con soddisfazione che intervengo con questo articolo in occasione del primo compleanno del Partito degli EuroPopolari; Ciò che, in origine, ci spinse a creare questo movimento fu il desiderio di offrire un nuovo contributo ideale e culturale al Paese, in un momento di grandi cambiamenti e trasformazioni dove i Partiti politici tradizionali non erano più in grado di esprimere una politica al passo con i tempi per soddisfare le esigenze del Paese, perché bloccati dai tanti personalismi e interessi maturati nel tempo.

In concreto quali sono le caratteristiche degli EPS?
La vera novità è il contatto con i cittadini e gli amici, in particolare con coloro sono interessati a discutere, analizzare, promuovere nuove idee, e partecipare alla vita attiva del proprio Paese. Gli EuroPopolari offrono un’opportunità concreta per esprimere pareri e proposte nell’ambito di specifici temi che caratterizzano la società sammarinese. La nostra è una svolta importante,….Vogliamo cambiare quella che noi consideriamo la piramide del potere con al vertice i leader dei partiti. Desideriamo porre al vertice i cittadini, la gente e dal loro contributo potranno emergere le idee e i rappresentanti delle nostre nuove iniziative.

Quali sono le attività svolte ad oggi?
In un anno di attività si sono avvicinati diversi giovani e concittadini con i quali abbiamo iniziato un confronto politico sui temi più importanti per il Paese e attraverso un loro contributo abbiamo incominciato sostenere le nostre linee politiche. In primo luogo il Consiglio Grande e Generale ci ha visti protagonisti su molti provvedimenti di carattere sociale ed economico; abbiamo formulato proposte di politica concreta specialmente in ambito ambientale e territoriale; abbiamo sviluppato una attività di formazione culturale con momenti di approfondimento come la serata sulla memoria di Aldo Moro e le visite nei luoghi storici della politica; e proprio in ambito culturale abbiamo costituito un Centro Studi che nel proprio Comitato Scientifico annovera il Prof. Alessandro Merluzzi, il Sen. Luigi Compagna e la Dott.sa Flavia Piccoli Nardelli che sarà, fra le altre cose, presente alla prossima imminente edizione del Meeting dell’Amicizia fra i popoli di Rimini, con un proprio Stand.

Quali sono le vostre prospettive future ?
La prima cosa è dare continuità ad un impegno diventato un dovere politico e morale per consolidare il nostro movimento. L’impegno e la solidarietà saranno i nostri punti principali, mettendosi in posizione di ascolto e di confronto con la nostra società, con un solo obiettivo: lo sviluppo ed il progresso dell’intera comunità sammarinese.

A questo punto è inevitabile chiederle come vedete l’attuale situazione politica ?
In un momento in cui il Paese attraversa seri problemi da molti punti di vista: nell’economia, nel sociale e nella tutela del territorio, noi EuroPopolari, come più volte abbiamo affermato, siamo disponibili a ragionare per portare un nostro contributo ad una maggioranza, che sia in grado di risolvere in modo concreto questi problemi e ridare slancio alle questioni dello sviluppo e della crescita qualitativa della vita della nostra comunità.

E per il 4 luglio 2008 ?
Abbiamo organizzato un’incontro pubblico presso il Ritrovo dei lavoratori di fiorentino alle ore 18.00 per festeggiare il nostro compleanno e vivere un momento di confronto politico chiedendo il contributo di tutti i presenti a formulare proposte ed idee che vadano nella direzione di una nuova modo di vivere la politica. Il nostro intento in questa giornata è quello di far capire il passaggio da una democrazia rappresentativa ad una democrazia partecipativa.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy